18:09 16 Dicembre 2018
Рассвет на борту МКС

Jan Werner: “Roscosmos ci tiene informati su indagini su falla nella Soyuz”

© Foto: Roscosmos/ Sergey Ryazanskiy
Mondo
URL abbreviato
0 31

La Stazione Spaziale Internazionale celebra martedì il suo ventesimo anniversario. Per celebrare questo evento, i rappresentanti di tutti i paesi partner sono venuti a Mosca per discutere le prospettive di cooperazione non solo nella cooperazione nell'orbita vicino alla Terra, ma anche in progetti futuri di voli verso la Luna e lo spazio profondo.

L'estensione del servizio della ISS, l'investigazione sull'apertura di una falla nella navicella Soyuz MS-09, i piani per l'esplorazione della Luna e la cooperazione con la Russia sono stati discussi in un'intervista con Sputnik dal direttore generale dell'Agenzia spaziale europea (ESA) Jan Werner.

- Quando e quale decisione può essere presa dall'ESA per estendere il servizio dell'ISS?

— La decisione sarà presa alla fine del prossimo anno o all'inizio del 2020 presso il consiglio ministeriale dell'ESA, da parte di tutti i 22 paesi membri dell'agenzia. Io stesso, oltre al capo della nostra direzione della ricerca spaziale con mezzi umani e automatici, sono favorevole all'estensione del servizio dell'ISS.

- Quali progetti promettenti sono previsti dall'ESA con la Russia?

— Abbiamo diversi progetti comuni con la Russia. Innanzitutto, la ISS. In secondo luogo, la cooperazione nei programmi lunari Luna-25 e Luna-27, la missione per lo studio di Marte ExoMars. Stiamo considerando la possibilità di firmare accordi sulla realizzazione di altri progetti in futuro.

- L'ESA prevede di prendere parte al programma per la creazione della stazione americana Gateway vicino alla luna e quale tipo di partecipazione potrebbe essere?

"Il nostro programma contestuale di esplorazione spaziale prevede tre aree di ricerca: l'orbita vicino alla Terra, la Luna e Marte. Stiamo discutendo la possibile partecipazione e contributo della parte europea con i nostri partner internazionali. Ora stiamo creando un modulo di servizio per il sistema di trasporto americano: la nave Orion. Svolgerà un ruolo importante nel progetto Gateway. Informazioni più dettagliate sullo sviluppo di un modulo abitativo, tecnologico e di servizio per una stazione vicino alla luna verrano discusse in futuro.

- L'anno prossimo è stato programmato il volo dell'astronauta europeo Luca Parmitano, a causa del cambiamento di tutte le missioni dopo l'incidente del razzo Soyuz-FG, quando volerà?

— Ora alla stazione c'è un altro astronauta europeo, Alexander Gerst. Svolge le funzioni del comandante della ISS. Attendiamo con ansia il suo ritorno il 20 dicembre. Il volo dell'astronauta Luca Parmitano è in programma il 24 luglio 2019, ma il volo potrebbe essere posticipato ad una data successiva.

—  Alexander Gerst fa parte dell'equipaggio della Soyuz MS-09, navetta in cui precedentemente è stata trovata una falla. Roscosmos informa l'ESA in merito ai progressi dell'indagine?

— Abbiamo avuto una discussione aperta, chiara e solidale con Roskosmos di questo programma e sono convinto che non appena verranno ottenute nuove informazioni, ci verranno fornite.

- Quando il manipolatore del braccio ERA verrà inviato verso l'ISS come parte del modulo di laboratorio multifunzionale russo Nauka? Il lancio è stato posticipato per molti anni a causa della mancata disponibilità del modulo russo.

— Probabilmente martedì. Domenica è una brutta giornata per il lancio, lunedì si svolgerà la preparazione e martedì il lancio. Ma presumibilmente avverrà alla fine del 2019 o all'inizio del 2020. Spero che sarà così.

Correlati:

Vita nello spazio
Scoperti misteriosi segnali radio nello spazio
Roscosmos rivela quando manderà prossimo equipaggio sulla ISS
Dall'ISS si parla della paura principale degli astronauti
Tags:
Stazione Spaziale Internazionale, Spazio, ISS, Stazione spaziale internazionale, Esplorazione dello spazio, ESA, Roscosmos, Europa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik