19:02 16 Dicembre 2018
Ankara, Turchia

Il Pentagono discute con il Congresso USA e la Turchia per alternative agli S-400

© flickr.com/ Jorge Franganillo
Mondo
URL abbreviato
1011

Il ministero della Difesa USA discute con il Congresso per offrire alla Turchia un'alternativ ai missili russi S-400, ha detto il portavoce del Pentagono, Erik Pahon.

In precedenza, il canale televisivo CNBC, citando l'intelligence americana, ha riferito che non meno di 13 paesi, tra cui l'Arabia Saudita, Qatar, Marocco, Egitto, Vietnam e Iraq, sono interessati all'acquisto dei sistemi di Difesa aerea russi S-400, nonostante la minaccia di sanzioni da parte USA. La tv osserva che gli USA, in conformità con la legge "Sulla lotta contro i nemici dell'America attraverso le sanzioni" (CAATSA), trattengono i paesi terzi dall'acquisto di armi russe, in particolare si tratta degli S-300 e S-400, in caso contrario, c'è la minaccia delle sanzioni. In cambio dei sistemi russi, i diplomatici americani offrono armi di produzione propria. Secondo il Dipartimento di Stato, sono già riusciti a strappare alla difesa contratti per miliardi di dollari.

"Attualmente, stiamo facendo dibattiti diplomatici su questo tema, il 9 novembre abbiamo inviato al Congresso una relazione sui rapporti con la Turchia. Al momento sono in corso trattative diplomatiche con Ankara per la ricerca di possibili alternative per la sostituzione degli S-400. Continuiamo a lavorare con la Turchia, continuiamo a lavorare con il Congresso per cercare di trovare tali alternative", ha detto Pahon.

Secondo lui, gli Stati Uniti ancora una volta hanno ricordato ai colleghi turchi delle "gravi conseguenze" per le relazioni dei due paesi, in seguito all'acquisto di mezzi di difesa aerea russi.

L'accordo di prestito per la fornitura di missili per l'anti-aerea S-400 dalla Turchia è stato firmato nel dicembre 2017 a Ankara. Parte di questa transazione, la Turchia la pagherà da sola, l'altra con un prestito dalla Federazione Russa. Come ha detto il capo della Rostech Sergei Chemezov, si tratta della fornitura di quattro divisioni S-400 per un importo di 2,5 miliardi di dollari. A sua volta, il vice Primo Ministro della Federazione russa Yuri Borisov, ha precisato che il contratto prevede un'opzione, dopo l'esecuzione della parte principale della consegna. Il ministro della difesa turco Hulusi Acar ha detto in precedenza che l'installazione degli S-400 inizierà in Turchia nell'ottobre 2019.

Correlati:

Gli USA lavorano ad un sistema analogo agli S-400 russi
Viceministro russo: il sistema S-400 non ha rivali
Accordo tra Russia e India per le unità di contraerea S-400
Tags:
Missili, Armi, Missili, Pentagono, Congresso, Ankara
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik