19:39 16 Dicembre 2018
Xi Jinping

Xi Jinping invita Filippine a intensificare dialogo su controversie territoriali

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Mondo
URL abbreviato
0 50

La disputa riguarda una serie di controversie territoriali riguardanti le isole del Mar Cinese Meridionale.

Pechino e Manila dovrebbero intensificare il dialogo sulla risoluzione delle controversie territoriali nel Mar Cinese Meridionale. Lo ha detto il presidente cinese Xi Jinping in un articolo pubblicato dal quotidiano The Philippine Star. "Dobbiamo gestire correttamente le differenze attraverso consultazioni amichevoli, migliorare il dialogo e la cooperazione sulle questioni marittime, e rendere il Mar Cinese Meridionale un mare di pace, amicizia e cooperazione che va veramente a vantaggio dei nostri due popoli", ha detto Xi. 
Il presidente ha notato che da quando il presidente filippino Rodrigo Duterte ha assunto l'incarico, il dialogo sulla questione è ripreso. "Sono in visita nelle Filippine questa volta soprattutto per avere discussioni approfondite con il presidente Duterte su come aumentare la nostra cooperazione. Abbiamo bisogno di approfondire la fiducia politica reciproca per sostenere la crescita delle relazioni Cina-Filippine", ha dichiarato Xi.
La Cina è coinvolta in una serie di controversie territoriali riguardanti le isole del Mar Cinese Meridionale. La Cina e le Filippine insieme a Taiwan, Malesia, Brunei e Vietnam si contendono l'arcipelago di Spratly, la cui piattaforma ha importanti riserve di petrolio e gas. Nel luglio 2016, la Corte permanente di arbitrato dell'Aia ha dichiarato che non esisteva una base giuridica per le rivendicazioni marittime della Cina nella regione dopo la relativa richiesta di Manila. La Cina ha rifiutato di riconoscere la sentenza del tribunale.     

Correlati:

La Cina riduce gli investimenti nei buoni del Tesoro USA di 14 miliardi $
In Cina scoperto un nuovo esercito di terracotta
Pence minaccia guerra fredda contro la Cina
Tags:
Disputa territoriale, Xi Jinping, Filippine, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik