08:01 15 Dicembre 2018
La nave Azov della Flotta del Mar Nero

Crimea non vede alcun ostacolo all'ingresso di navi straniere nel Mar d'Azov

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
0 09

Non ci sono ostacoli che impediscano alle navi straniere di entrare nello stretto di Kerch che collega i Mar Nero e il Mar d’Azov, ha detto a Sputnik Alexey Volkov, direttore generale della compagnia dei porti della Crimea.

In precedenza, gli Stati Uniti e l'Ucraina, a seguito di una riunione della commissione di cooperazione strategica, hanno dichiarato "aggressive" le azioni della Federazione russa nel Mar Nero e nel Mar d'Azov contro navi internazionali che transitavano nei porti ucraini.

"Nessuno impedisce a nessuno di fare nulla: ogni giorno diverse decine di navi battenti bandiere straniere e russe passano attraverso il canale Kerch-Yenikalsky. Il canale sta alla base delle imprese ed è strategico per la Russia nel suo insieme, e non ci sono problemi con il passaggio attraverso il canale" ha detto a Sputnik Volkov.

La situazione con le spedizioni nel Mar d'Azov si è aggravata all'inizio dell'anno. A marzo, le guardie di frontiera ucraine hanno sequestrato una nave russa, la Nord con 10 membri dell'equipaggio. I membri dell'equipaggio, senza il capitano, sono riusciti a tornare in Crimea solo sette mesi dopo a seguito dello scambio di marinai ucraini detenuti per bracconaggio e violazione del confine russo.

Correlati:

Crimea mette in guardia Ucraina di fronte a provocazioni in Mar d’Azov
Ucraina svela piano per riprendersi il Mar d’Azov
Parlamento europeo prepara progetto di risoluzione per situazione in Mar d’Azov
Tags:
navigazione, Libera navigazione, Canale di navigazione, navigazione, Crimea, Mare d'Azov
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik