17:14 16 Dicembre 2018
Nastro di San Giorgio

Cittadino russo respinto alla dogana ucraina per il nastro di San Giorgio sulla valigia

© Sputnik . Vladimir Trefilov
Mondo
URL abbreviato
5011

Le guardie di frontiera ucraine hanno respinto un cittadino russo con un nastro di San Giorgio sulla valigia. Viene segnalato sul sito web delle guardie di frontiera dell'Ucraina.

Il cittadino russo era giunto in Ucraina in aereo attraverso la Bielorussia. I doganieri hanno notato sulla valigia un "simbolo anti-ucraino", il nastro di San Giorgio.

Nonostante il cittadino avesse il biglietto di ritorno e una sufficienti mezzi finanziari per il soggiorno nel Paese, gli è stato negato l'ingresso ed in futuro non potrà più recarsi in Ucraina per 3 anni.

In Ucraina il 15 giugno 2017 è entrata in vigore la legge sul divieto di produzione e ostentazione del nastro di San Giorgio. Secondo la legge, mostrarlo in pubblico, l'ostentazione o il possesso del nastro di San Giorgio è punito con una multa da 850 a 2.550 grivnie (da 32 a 97 dollari) e la confisca del nastro o degli oggetti che contengono la sua immagine. Se la legge viene infranta nuovamente cresce la multa e si rischia un arresto fino a 15 giorni.

Correlati:

Mosca commenta le promesse americane a Kiev nella lotta contro “l'aggressione russa”
Ucraina, in vigore legge che criminalizza i russi che attraversano illegalmente il confine
Tags:
Russofobia, Società, Confine, Nastro San Giorgio, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik