11:40 16 Dicembre 2018
Eruzione del vulcano

Scienziati scoprono quando è iniziato il periodo peggiore della storia dell’umanità

© AFP 2018 / David Cortes Serey
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

Un team di ricercatori statunitensi dell’università di Harvard, guidato dallo storico Michael McCormick, ha scoperto che a partire dal 536 d.C. è iniziato uno dei periodi più terribili della storia dell'umanità. Lo riporta oggi Science.

Nel 536 d.C., secondo gli studi, una strana e fitta nebbia si posò sull'Europa, il Medio Oriente e parte dell'Asia impedendo ai raggi solari di penetrare per un anno e mezzo. Il brusco abbassamento della temperatura media annuale nell'emisfero boreale distrusse la maggior parte delle colture, causando una diffusa carestia.

"Per tutto l'anno il sole emanava luce come una luna, senza raggi, come se avesse perso il suo potere, cessando di splendere pulito e luminoso come prima. Da quel momento, si diffusero guerre, piaghe e qualsiasi altra calamità che porta alla morte. Poi venne il decimo anno del dominio di Giustiniano", descrive così quel periodo lo storico bizantino Procopio di Cesarea.

Nel 541 d.C. scoppiò un'epidemia di peste che uccise cento milioni di persone in Oriente e venticinque milioni in Europa.Gli autori dello studio hanno studiato alcuni campioni di ghiaccio risalenti alla primavera del 536 d.C., trovandovi microparticelle di vetro vulcanico provenienti dall'Islanda. In questo modo essi sono giunti alla conclusione che è stata la potente eruzione di un vulcano islandese a scatenare la serie di disastri che ha colpito il mondo in quel periodo.    

Correlati:

Scoperto enorme cratere di un meteorite in Groenlandia
In Cina scoperto un nuovo esercito di terracotta
In Russia scoperto il pesce più "utile" del mondo
Tags:
catastrofe, ricerca scientifica, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik