18:20 13 Dicembre 2018
Caffè

Ricercatori scoprono perché alla gente piace bere il caffè amaro

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
0 02

Gli scienziati hanno scoperto mutazioni che inducono a bere molto caffè ed hanno trovato una spiegazione inusuale per chiarire perché le persone possono diventare dipendenti da questa bevanda dal gusto amaro.

Le loro scoperte sono state presentate nella rivista Scientific Reports.

"Si può presumere che le persone che sentono particolarmente bene il gusto amaro del caffè lo evitino, ma in realtà è vero il contrario: sembra che queste persone si abituino gradualmente a questo gusto e inizino a considerare il gusto pungente del caffè non negativo, ma qualcosa in più", ha raccontato Marilyn Cornelis della Northwestern University di Chicago (USA).

La Cornelis ed i suoi colleghi hanno verificato questa ipotesi utilizzando i dati raccolti dal consorzio genomico del Regno Unito (UK Biobank) nello studio del DNA e delle abitudini alimentari di circa mezzo milione di persone in Inghilterra, Scozia e Galles.

I partecipanti a questa ricerca hanno non solo donato i propri campioni di DNA, ma hanno anche descritto in dettaglio quali bevande tra tè, caffè o alcolici preferiscono consumare.

Dopo aver ottenuto questi dati, la genetica ha confrontato i gusti dei britannici con le mutazioni presenti nei loro geni che controllano la percezione dei sapori come l'acido, il dolce, l'amaro ed altri.

Questo confronto ha rivelato una cosa molto curiosa. Contrariamente al sospetto degli evoluzionisti, il caffè è più amato da quelle persone il cui genoma includeva quelle variazioni geniche che erano associate ad un'elevata sensibilità alla caffeina. Allo stesso tempo non sentivano il chinino ed altre sostanze amare.

E' interessante notare che anche i portatori delle mutazioni del "caffè" non amano il tè e bevevano alcol in media meno di altri volontari. D'altra parte, le persone che sentono il sapore del chinino e delle sostanze amminiche sintetiche non amano analogamente l'alcol e il tè, ma non provano una voglia sfrenata per il caffè.

Perché avviene questo non è ancora chiaro, ma gli scienziati ritengono che le differenze nella percezione dei gusti, causate da tali piccole mutazioni, possano influenzare in modo particolarmente forte il comportamento umano.

Le ulteriori analisi, come sperano i ricercatori, aiuteranno a rivelare la vera natura delle sensazioni gustative.

Tags:
Scienza e Tecnica, Società, caffè
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik