10:15 15 Dicembre 2018
Centro Ilizarov

Centinaia di stranieri ogni anno vanno in Russia per l’allungamento delle ossa

© Foto : Ilizarov Center
Mondo
URL abbreviato
161

Sperando di allungare di qualche centimetro, centinaia di stranieri si rivolgono al centro ortopedico Ilizarov di Kurgan, in Russia, per sottoporsi all’intervento di allungamento delle ossa.

Il centro di traumatologia e ortopedia restaurativa di Kurgan fornisce ogni anno assistenza medica a migliaia di pazienti. L'istituzione prende il nome dal medico sovietico Gabriel Ilizarov, un famoso chirurgo ortopedico che inventò un apparato per l'allungamento delle ossa. Questo è un metodo chirurgico usato per trattare lesioni, fratture degli arti, deformità congenite del tessuto osseo, allungamento dell'osso.

"Ilizarov non ha solo inventato l'apparecchio — ci sono molti tipi di dispositivi esterni in tutto il mondo — ma ha scoperto che la sollecitazione nel luogo di giunzione si ha l'aumento della rigenerazione e quindi l'allungamento… Il metodo Ilizarov è uno standard della traumatologia internazionale, usato per trattare vari casi", ha spiegato a Sputnik la dottoressa Elena Voronovich, vicedirettore della direzione organizzativa di assistenza ortopedica e traumatologica del centro Ilizarov.

Le persone di bassa statura spesso chiedono l'allungamento delle ossa per ragioni puramente estetiche, perché ritengono che allungando di alcuni centimetri la loro vita possa drasticamente cambiare — osserva la Voronovich. Tuttavia, il desiderio del paziente da solo non è sufficiente per la sua ammissione al trattamento.

"Sottoponiamo ad allungamento i pazienti affetti ad esempio da acondroplasia, una malattia che non consente loro di raggiungere un'altezza media… Forniamo assistenza per la semplice ragione che il nostro intero mondo è progettato per persone di media altezza. Non lo notiamo, ma proviamo a chiedere ad una persona di bassa statura quanto è comodo salire su un bus o sedersi su un sedia", ha affermato la dottoressa.

Il centro ha sviluppato un protocollo in base al quale per l'operazione di allungamento l'altezza del paziente non deve superare i 160 cm, sia per gli uomini che per le donne.

Sergey Muradisinov, primario di traumatologia e ortopedia del centro Ilizarov a detto a Sputnik che ci sono restrizioni di età per le operazioni di allungamento: il paziente deve avere tra i 21 e i 40 anni.

Muradisinov ha spiegato che il processo di crescita si ferma a 21 anni e dopo i 40 aumenta il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico. Tuttavia, quando si identificano determinate malattie, l'aiuto è spesso fornito anche ai bambini.

Inoltre, il centro si occupa di neurochirurgia, trattamento chirurgico della paralisi cerebrale e allungamento non solo degli arti inferiori, ma anche delle braccia.

Sputnik ha incontrato il peruviano Alejandro Flores (nome fittizio), 25 anni, che ha deciso di andare in Russia per sottoporsi all'intervento di allungamento delle ossa, perché i 160 centimetri d'altezza lo facevano sentire a disagio.

"Ho deciso di venire in Russia perché c'è il primo centro che ha iniziato a impegnarsi in tali operazioni e ha molta esperienza, oltre ai prezzi accessibili", ha detto Flores.

Il giovane è stato operato lo scorso 20 agosto e si trova tuttora presso la clinica perché è in corso la crescita ossea. Alla fine del processo risulterà più alto di 6 centimetri.

"Mi fido davvero di questi medici perché hanno avuto successo molte volte", ha sottolineato il paziente.    

Correlati:

In Crimea sarà costruito un centro di ricerca per la cura dei tumori
Scienziati siberiani sviluppano nuova tecnologia per il trattamento del cancro
Scienziati russi scoprono nuove proprietà anti-cancro dell'ormone del sonno
Tags:
allungamento, ossa, medicina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik