12:50 11 Dicembre 2018
Preparazioni alla stagione turistica a Yalta

Ucraina, pronti i piani per la decomunistizzazione della Crimea e del Donbass

© Sputnik . Konstantin Chalabov
Mondo
URL abbreviato
9429

Il direttore dell'Istituto ucraino della memoria nazionale Vladimir Vyatrovich ha affermato che bisogna "rapidamente e in modo decisivo" decomunistizzare la Crimea e il Donbass. Lo riporta oggi Glavred.

"Quando abbiamo iniziato la decomunistizzazione in Ucraina ci è stato detto che questo processo richiederà molti anni. Ma io sono un sostenitore di cambiamenti rapidi e decisivi. Sono convinto che sia la rapidità e la risolutezza a garantire il successo delle riforme", ha detto Vyatrovich.

Egli ha spiegato che i piani la decomunistizzazione della Crimea sono già stati pronti e approvati dal parlamento, ma non entreranno in vigore fino a quando la penisola non tornerà all'Ucraina.

"Si tratta di circa settantadue denominazioni, la maggior parte dei quali legati ai tatari di Crimea", ha precisato.

Nel maggio del 2015 in Ucraina è entrata in vigore una legge che condanna il regime comunista e proibisce l'esposizione pubblica dei simboli sovietici. Questa legge inoltre propone la ridenominazione di città, strade e luoghi pubblici con nomi legati al comunismo.    

Correlati:

“La Crimea è una perla, fa male averla persa” - ex deputata ucraina Anna German
Ucraina propone di rinominare la Crimea
National Interest: la Crimea non tornerà mai più ad essere ucraina
Tags:
comunismo, Crimea, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik