12:30 11 Dicembre 2018
Dopo gli bombardamenti a Sana'a, la capitale dello Yemen

Politologo commenta l’ennesimo fiasco politico degli Stati Uniti

© REUTERS / Khaled Abdullah
Mondo
URL abbreviato
4220

I doppi standard della politica estera statunitense, che si manifestano in atteggiamenti diversi nei confronti della Russia, dell'Iran e della Siria da un lato, e dell'Arabia Saudita dall'altro, segneranno l’ennesimo fallimento di Washington in campo internazionale. Lo ha scritto oggi su Atlantico.fr il politologo Alexandre Del Valle.

Del Valle osserva che gli Stati Uniti introducono costantemente nuove sanzioni contro la Russia, la Siria e ripristina quelle contro l'Iran, ma allo stesso tempo non reagiscono alle atrocità che l'Arabia Saudita sta commettendo nello Yemen.

Inoltre, anche le prove del coinvolgimento dell'Arabia Saudita negli attacchi terroristici dell'11 settembre non hanno interrotto le relazioni tra due i paesi. Tuttavia, secondo gli Stati Uniti, la situazione è piuttosto diversa in Ucraina, dove la Russia è la causa di tutto. Come diversa è la situazione della Siria, dove gli Stati Uniti attribuiscono tutta la colpa per i morti alle truppe governative di Bashar Assad, dimenticando che la maggior parte delle vittime sono opera dei jihadisti.

L'esperto sottolinea che gli Stati Uniti non hanno imposto alcuna sanzione all'Arabia Saudita per l'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, assassinato dai servizi segreti sauditi. 

"Solo una doppia moralità può spiegare l'indulgenza dell'Occidente verso gli ‘alleati' sauditi", afferma Del Valle.

Particolare interesse suscitano la guerra e la catastrofe umanitaria nello Yemen, di cui l'Arabia Saudita è direttamente responsabile. La coalizione saudita ha condotto nel paese attacchi indiscriminati, anche contro le strutture mediche, le istituzioni educative, culturali e religiose. Ciò è contrario ai principi umanitari della guerra, di cui le autorità siriane sono ripetutamente accusate, aggiunge l'esperto. Ma gli Stati Uniti fanno finta di non vedere, ma chiedono a Russia e Siria di non bombardare i ribelli di Idlib per evitare una catastrofe umanitaria.

Sebbene dopo l'omicidio di Khashoggi molti in Occidente hanno iniziato a chiedere che l'Arabia Saudita smettesse di bombardare lo Yemen, questo non si è tradotto in alcuna sanzione, a differenza di Russia, Siria e Iran.

Di conseguenza, conclude Del Valle, l'Arabia Saudita continua a sostenere i gruppi terroristici, l'Iran ha rafforzato la sua posizione in Medio Oriente e gli Stati Uniti hanno subito l'ennesimo fiasco politico.    

Correlati:

USA, Trump: Obama ha rovinato il settore militare nazionale
Siria, coalizione USA indaga su morte civili a Hajin durante attacco aereo
USA non pianificano dispiegamento in Europa di missili contrari a Trattato Inf – Bolton
Tags:
fiasco, esperto, Sanzioni, Guerra, Arabia Saudita, Yemen, Iran, Siria, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik