19:25 16 Dicembre 2018
Papa Francesco

Papa Francesco chiede di rinunciare alla "cultura della guerra" e porre fine ai conflitti

© REUTERS / Tony Gentile
Mondo
URL abbreviato
523

Papa Francesco ha definito la Prima Guerra Mondiale, per cui si celebra oggi in tutto il mondo il centenario della sua fine, come un severo avvertimento per tutti ed ha esortato ad usare qualsiasi strumento legale per porre fine ai conflitti armati che continuano in molte regioni.

Rivolgendosi ai fedeli che si erano riuniti a Piazza San Pietro per la Messa della domenica, Francesco ha ricordato le parole di Papa Benedetto XV, che ha definito la Prima Guerra Mondiale "un inutile massacro".

"La pagina storica del primo conflitto mondiale è un severo monito a tutti sulla necessità di abbandonare la cultura della guerra e cercare ogni mezzo legale per porre fine ai conflitti che ancora impoveriscono molte regioni del mondo", ha detto il pontefice.

"Pregando per tutte le vittime di questa grande tragedia, diciamo con tutte le nostre forze: impegniamoci nella pace, non nella guerra!" — ha sottolineato.

Papa Francesco ha inoltre riferito che alle 13.30 le campane della basilica di San Pietro in Vaticano, come le campane di molte chiese del mondo, suoneranno per ricordare la fine della Prima Guerra Mondiale.

Correlati:

Macron: "Il patriottismo è l'esatto contrario del nazionalismo"
Stretta di mano tra Putin e Trump all'Arco di Trionfo a Parigi (VIDEO)
Leader mondiali all'Eliseo per celebrare 100° anniversario armistizio 1° Guerra Mondiale
Tags:
Politica Internazionale, prima guerra mondiale, Pace, Papa Francesco, Vaticano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik