16:14 15 Novembre 2018
Attacco aereo della coalizione in Siria (foto d'archivio)

Coalizione di Usa in Siria ha ucciso 26 civili durante gli attacchi aerei

© AFP 2018 / Aris Messinis
Mondo
URL abbreviato
7016

Durante l'attacco aereo della coalizione Usa contro gruppi di terroristi daesh rimasti in parte orientale della città di Hajin vicino alla frontiera con l'Iran sono stati uccisi almeno 26 civili, - lo riporta AFP citando Osservatorio siriano per i diritti umani.

La coalizione Usa di più di 70 paesi sta conducendo un'operazione militare contro Daesh nella Siria e l'Iraq. Le operazioni della coalizione nell'Iraq sono condotte in cooperazione con il governo iracheno. Quelle in Siria invece non sono autorizzate dal governo del Presidente Bashar Assad oppure dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Scopri di più: Siria, raid della coalizione internazionale fa 15 vittime tra i civili a Hajin

Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, Direttore del Dipartimento per Medio Oriente e Nord Africa Amin Awad ha detto allo Sputnik che i militanti di Daesh e gli altri gruppi estremisti rimangono ancora numerosi nelle zone difficilmente raggiungibili.

Al-Ghad Press media outlet ha riportato in ottobre che circa 4,000 terroristi di Daesh erano situati in Siria vicino alla frontiera con l'Iraq. I terroristi di Daesh hanno cercato di attraversare il confine tra la Siria e l'Iraq ma le truppe irachene erano pronte a respingere l'attacco.

In ottobre un rappresentante del Pettagono ha detto allo Sputnik che le armi usate dalla coalizione Usa in Siria corrispondono alle norme del Diritto bellico.


Correlati:

Esperto americano valuta utilità russa dell'operazione militare in Siria
Gli S-300 minimizzano i rischi per la Siria in caso di un attacco israeliano
Siria, la pace è vicina, ma Roma resta a guardare
Siria, Mosca: Libano pronto a garantire il rimpatrio di circa 200 000 rifugiati
Tags:
terrorismo, bombardamenti, attacchi, Coalizione USA anti ISIS, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik