15:13 15 Novembre 2018
Centro Ilizarov

L'esperienza di un paziente straniero per aumentare statura nella clinica russa Ilizarov

© Foto : Ilizarov Center
Mondo
URL abbreviato
0 30

Con la speranza di guadagnare qualche centimetro in altezza, centinaia di stranieri si recano nella famosa clinica specializzata russa Ilizarov. Sputnik ha parlato con i medici del centro e con Alejandro Flores (pseudonimo), un peruviano 25enne che ha avuto il coraggio di sottoporsi ad un intervento per l'allungamento delle ossa.

Il Centro di traumatologia e ortopedia restaurativa, situato a Kurgan, fornisce ogni anno assistenza medica a migliaia di pazienti. La clinica porta il nome dal medico sovietico Gavril Ilizarov, un famoso chirurgo ortopedico che ha inventato un apparato per l'allungamento delle ossa. Si tratta di un metodo chirurgico usato per curare le lesioni, le fratture degli arti, le malformazioni congenite del tessuto osseo e per allungare le ossa.

"L'unicità di Ilizarov non è nell'invezione dell'apparecchio, ci sono molti tipi di apparecchiature simili in tutto il mondo, ma ha scoperto che con la tensione nella zona di congiunzione si provoca un aumento della rigenerazione (…) Il metodo di Ilizarov è uno standard nella traumatologia internazionale usato per trattare vari casi", ha spiegato a Sputnik Elena Voronovich, vice direttrice del reparto per l'assistenza ortopedica per la popolazione del Centro Ilizarov con un master in psicologia.

Le persone di bassa statura spesso vogliono allungare le ossa per ragioni puramente estetiche, perché ritengono che guadagnando alcuni centimetri possano drasticamente cambiare la loro vita in meglio, osserva la Voronovich.

Tuttavia la volontà del paziente da sola non è sufficiente per aumentare la statura all'interno della clinica.

"Facciamo l'allungamento quando il paziente ha una malattia che non gli consente di raggiungere l'altezza media, ad esempio l'acondroplasia. (…) Forniamo assistenza per la semplice ragione che il mondo intero è progettato per persone di statura media. Non lo notiamo, ma provate a chiedere ad una persona piccola, ad esempio di 1 metro e 40 centimetri, come è comodo salire sul bus o sedersi su sedie ordinarie".

La clinica ha sviluppato un protocollo in base al quale per subire il trattamento di allungamento delle ossa un paziente non deve superare i 160 centimetri di statura sia per gli uomini che per le donne. I medici prendono in considerazione le ragioni che non consentono a una persona di raggiungere l'altezza media, dal momento che l'altezza ridotta è spesso solo una conseguenza di una patologia. Inoltre ogni caso viene valutato singolarmente.

Alejandro Flores, un paziente venticinquenne del Perù centrale, ha deciso di sottoporsi all'operazione di allungamento osseo perché si trovava a disagio con un'altezza di 160 centimetri.

Per molto tempo ha pensato alla necessità di aumentare la statura, ma ha preso la decisione dopo un viaggio in Austria, dove persino gli specchi nei bagni erano troppo alti per lui. Quando è ritornato in Perù, ha iniziato ad informarsi sul trattamento e sui prezzi.

"Ho deciso di venire in Russia perché è il primo centro che ha iniziato a cimentarsi in questo tipo di operazioni ed ha molta esperienza, oltre a prezzi più accessibili", ha detto il paziente in un'intervista con Sputnik.

All'inizio pianificava di aumentare la sua altezza di 8-10 centimetri, ma in questo caso il corpo sarebbe stato sproporzionato, così il peruviano decise di crescere fino a sei centimetri dopo essersi consultato con medici russi.

"Mi fido davvero dei vostri medici perché hanno un'esperienza di molti casi di successo", ha spiegato il paziente.

I cittadini russi possono ricevere cure gratuite con la prescrizione appropriata del medico. Per i cittadini stranieri i servizi del Centro sono a pagamento, ma i prezzi sono generalmente inferiori rispetto alle cliniche similari in altri Paesi.

Correlati:

Scienza, svelato il fattore da cui dipende l’aspettativa di vita
Scienza, la voce della madre risveglia un bambino meglio dell'allarme antincendio
La scienza e l'evoluzione: per l’organismo umano non era previsto lottare contro il cancro
Tags:
Salute, Medicina, Società, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik