10:28 21 Novembre 2018
An unarmed Minuteman III intercontinental ballistic missile launches from Vandenberg Air Force Base, California, United States during an operational test at 12:03 a.m., PDT, in this April 26, 2017 handout photo

Gli Stati Uniti hanno testato il missile balistico Minuteman III

© REUTERS / Michael Peterson/USAF/Handout
Mondo
URL abbreviato
0 06

L'aviazione americana ha condotto un altro test del missile intercontinentale balistico Minuteman III, riferisce FoxNews.

Secondo il canale, un altro lancio è avvenuto a tarda notte martedì dalla base di Vandenberg, nel sud della California. Il razzo non era dotato della carica da combattimento.

Il lancio ha avuto successo e ha colpito l'obiettivo prestabilito. Non vengono fornite ulteriori informazioni sul test.

Il primo lancio avvenuto con successo del Minuteman III quest'anno ha avuto luogo ad aprile. All'inizio di agosto, i militari americani hanno interrotto il lancio del razzo dalla base di Vandenberg a causa di "anomalie, che possono portare a qualsiasi evento imprevisto durante il test". I missili balistici intercontinentali a tre stadi della serie Minuteman erano originariamente destinati alla dissuasione nucleare durante la Guerra Fredda con l'URSS.

Ora Minuteman III è l'unico missile balistico terrestre adottato tra gli armamenti degli Stati Uniti. Secondo i dati più recenti provenienti da fonti aperte, Washington dispone di 450 missili Minuteman III, che saranno utilizzati almeno fino al 2020. I Minuteman III sono gli unici missili balistici armati dell'esercito degli Stati Uniti dal 1970, alla fine del 1978 la loro produzione è cessata. Il missile è in grado di colpire obiettivi nel raggio di 12mila chilometri.

Correlati:

USA testano con successo missile balistico intercontinentale "Minuteman III"
Test missilistico del Minuteman III
Effettuato da esercito USA nuovo test missile balistico intercontinentale "Minuteman III"
Tags:
Armamenti, missili, missile balistico, armamenti, Missili, Esercito, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik