08:02 17 Novembre 2018
Siriani attraversano il corridoio umanitario

Esercito russo: Circa 20mila siriani rientrati dal Libano dall'inizio del 2018

© Sputnik . Basel Shartouh
Mondo
URL abbreviato
150

Circa 20mila rifugiati che hanno lasciato la Siria a causa della guerra e si sono trasferiti in Libano sono tornati alle loro case dall’inizio del 2018 attraverso il checkpoint Jaydet-Yabus vicino a Damasco.

Lo ha reso noto il generale Yevgeny Kharchenko, vice capo del Centro per la riconciliazione siriana del Ministero della Difesa russo.

"Secondo i nostri dati di registrazione, dall'inizio del 2018, più di 20mila rifugiati sono tornati ai loro luoghi di residenza attraverso il checkpoint Jaydet-Yabus", ha detto Kharchenko. Molti rifugiati siriani sono stati costretti a trascorrere più di un anno in Libano.

Secondo il Centro di riconciliazione, ci sono circa 1,5 milioni e mezzo di rifugiati siriani in Libano, di cui circa 380.000 hanno lasciato il Paese una volta iniziata la guerra civile. Dal 18 luglio, più di 29.000 rifugiati sono tornati in Siria dal Libano e dalla Giordania.

Mentre il governo siriano ha riacquistato il controllo sulla maggior parte dei territori del paese, ora si concentra sulla creazione di condizioni favorevoli per il rimpatrio dei rifugiati. Mosca sta assistendo Damasco in questo processo, oltre a fornire aiuti umanitari ai civili e ad essere garante del cessate il fuoco, insieme alla Turchia e all'Iran.

Correlati:

Quasi 500 rifugiati siriani sono tornati a casa nelle ultime 24 ore
Quasi 80 rifugiati sono tornati in Siria dal Libano in 24 ore
Tags:
Crisi in Siria, Russia, Libano, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik