15:21 21 Novembre 2018
Russia's Su-27, designed as a counterweight to the F-15.

Alla Difesa russa hanno commentato l'intercettazione di un aereo della Marina USA

© Foto: Sukhoi Company
Mondo
URL abbreviato
1192

Il caccia Su-27 è stato sollevato per l'intercettazione ai confini della Russia di un aereo della Marina degli Stati Uniti EP-3E, lo ha scortato a distanza di sicurezza, ha riferito il Ministero della difesa della Russia.

Ordinari strumenti di controllo dello spazio aereo non identificato hanno trovato l'obiettivo sopra le acque neutrali del mar Nero, in movimento verso il territorio russo. Il Su-27 si è avvicinato all'aereo a distanza di sicurezza, lo ha identificato e accompagnato, evitando la violazione dei confini russi, ha detto il dipartimento.

Subito dopo ha cambiato il corso di volo e si è allontanato dai confini russi, il Su-27 è tornato sul campo di volo di base, riferisce Il Ministero della Difesa.

"Intercettazione non sicura"

Il comando delle forze navali USA ha detto che il caccia Su-27 "ha intercettato" un aereo spia americano sopra il mar Nero. È accaduto il 5 novembre nello spazio aereo internazionale sul mar Nero. Come indicato nel messaggio, il Su-27 è volato ad alta velocità in prossimità di un aereo americano, pericolose manovre hanno messo a repentaglio la vita dei piloti americani. Poi, secondo l'esercito americano, il Su-27 volò di nuovo verso l'EP-3, si è avvicinato e dopo il viraggio, lo ha deviato. Alla Difesa hanno sottolineato che l'accompagnamento dell'aereo della Marina degli Stati Uniti è stato effettuato nel rispetto di tutte le misure di sicurezza necessarie.

La Marina degli Stati Uniti ha pubblicato un video in cui un Su-27 esegue l'intercettazione dell'EP-3. Nei fotogrammi si vede come l'aereo russo vola vicino l'aereo americano e virando l'ala, mostra la sua arma.

Volo del Tu-142

I giornalisti, che si trovavano a bordo di una nave militare americana Mount Whitney, impegnata in manovre NATO nel mare di Norvegia, in precedenza, hanno ripreso l'aereo antisommergibile Tu-142MK Alexander Mozhaysky, le foto le ha pubblicate su Twitter il corrispondente francese Pierre-Henri Daye. Il Ministero della Difesa della Russia in seguito ha confermato il volo del Tu-142 vicino alle navi della NATO. "Il due novembre 2018, due aerei Tu-142 dell'aviazione navale della Marina russa hanno effettuato un volo pianificato nello spazio aereo sopra le acque neutre del mare Norvegese", ha detto in una dichiarazione l'ufficio militare.

Attività militare ai confini russi

I rappresentanti della Marina degli Stati Uniti hanno precedentemente dichiarato di intercettare aerei americani. In particolare, si afferma, nel gennaio 2018, il russo Su-27 si è avvicinato all'EP-3 ad una distanza di circa 1,5 metri e ha attraversato il percorso di volo dell'esploratore.

Pochi mesi dopo, a maggio, un caccia russo ha prodotto una convergenza con l'aereo anti-sommergibile Boeing P-8 Poseidon sopra il mar Baltico. In precedenza, nel mese di giugno 2017, l'aereo di questa serie Su-27 è stato intercettato sul Mar Nero.

Correlati:

Figlio del regista Tarkovsky: su mio padre girano tanti falsi miti
Ucraina, authority di regolamentazione statale boccia decreto governo su rincaro gas
ONU, bocciata bozza russa a difesa accordo su euromissili, Mosca: "USA preparano guerra"
Tags:
aerei, Schieramento aerei da caccia, impiego aviazione, Marina militare, Il Ministero della Difesa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik