16:38 17 Novembre 2018
Panda

Prevista completa estinzione della fauna selvatica

© Foto : Pixabay
Mondo
URL abbreviato
0 22

Gli scienziati dell'Università del Queensland (Australia) hanno concluso che i luoghi sulla Terra dove esiste ancora la natura selvaggia stanno rapidamente scomparendo. Questo è riportato in un comunicato stampa su Phys.org.

Secondo i ricercatori, circa un secolo fa, l'uomo usava solo il 15% della superficie terrestre per l'agricoltura e l'allevamento. Attualmente, le attività umane influiscono sul 77% del territorio, compresa l'Antartide e l'87% degli oceani. Nel periodo tra il 1993 e il 2009, gli insediamenti umani, le terre agricole e le imprese industriali hanno occupato 3,3 milioni di chilometri quadrati di territori vergini.

Tuttavia, le regioni polari rimangono le più colpite dalla navigazione, dall'inquinamento e dalla pesca. I restanti ecosistemi naturali possono essere preservati solo se i paesi riconoscono la loro importanza e fanno sforzi comuni per proteggerli. Ad oggi, molte delle aree di conservazione del mondo a livello legislativo non sono state ne registrate, né riconosciute, né protette.

Correlati:

Ponte della Crimea diventa habitat favorevole per fauna ittica locale
Gli scienziati documentano infezioni pericolose nella fauna dell'Artico
"Non in grado di sopravvivere": il Parlamento sul tasso di estinzione degli ucraini
Argentina, rettile a rischio di estinzione ostacola sviluppo di giacimento petrolifero
Tags:
Animali, estinzione, natura, animali, estinzione, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik