15:42 17 Novembre 2018
Chiesa irlandese

Irlanda ha votato: abolito il reato di blasfemia

© AP Photo / Peter Morrison
Mondo
URL abbreviato
552

Il 71 per cento dei partecipanti ha votato sì alla rimozione dell’articolo della Costituzione secondo cui la bestemmia e ogni insulto alla divinità sono illegali.

 

Il Paese è stato chiamato a esprimersi sull'abolizione della legge che punisce la blasfemia come un reato. Il 71 per cento sono stati favorevoli a cambiare la parte della Costituzione scritta nel 1937 che all’articolo 40 diceva: «La pubblicazione o l’espressione di opere o di parole blasfeme, sediziose o indecenti, costituisce un reato punito dalla legge». Una persona che commetteva questo reato rischiava di multa massima di 25mila euro.

L’ultima condanna per blasfemia che si ricordi in Irlanda risale al 1855, quando la Repubblica non esisteva e l'isola faceva parte della Gran Bretagna. Il tema è però tornato al centro del dibattito 3 anni fa, quando la polizia locale ha aperto un fascicolo sull’attore comico Stephen Fry che in televisione ha definito Dio come "capriccioso" e "cattivo".

 

Correlati:

Danimarca: abolita legge su blasfemia adottata nel XVII secolo
La Brexit è incompatibile con l'accordo di pace per l'Irlanda del Nord
In Arabia Saudita si finirà in carcere per la satira e le barzellette sulla religione
Tags:
Referendum, Legge, Irlanda, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik