07:25 17 Novembre 2018
Dopo gli bombardamenti a Sana'a, la capitale dello Yemen

Yemen: metà della popolazione rischia di morire di fame

© REUTERS / Khaled Abdullah
Mondo
URL abbreviato
204

Il Sottosegretario generale delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, Mark Laukok, ha avvertito di una possibile carestia nello Yemen che potrebbe rivelarsi una delle più mortali nella storia umana. 14 milioni di persone, metà della popolazione dello Yemen, dipenderanno presto completamente esclusivamente dagli aiuti umanitari.

A causa dei combattimenti nei prssi del porto di Hudaydah, le interruzioni delle forniture sono diventate permanenti.    

La situazione è anche aggravata dal fatto che le persone non possono permettersi servizi medici. "Solo la metà delle strutture mediche funziona. Molti yemeniti sono troppo poveri per permettersi cure mediche. Le persone spesso muoiono a casa senza ricevere assistenza medica" ha detto Laukok. Ha anche aggiunto che la situazione è decisamente peggiore rispetto al 2017, quando l'organizzazione aveva già segnalato i rischi di carestie su larga scala a causa del conflitto armato nello Yemen.

Il giornalista yemenita Faruq Mukbik ak-Kamali ha detto a Sputnik che "prima di tutto, è necessario porre fine ad una guerra, che dura da 4 anni. Quindi aprire tutte le vie di negoziazione e attuare misure umanitarie per salvare gli yemeniti".

"Finora, né la comunità internazionale, né le Nazioni Unite hanno fornito un sostegno significativo per superare la crisi yemenita. Ci sono molti piani e conversazioni, ma di concreto c'è pochissimo. Dall'anno scorso, la carenza di aiuti umanitari è stata particolarmente grave nello Yemen", ha detto Faruq Mukbik ak-Kamali.

Il capo del Centro egiziano per i diritti umani Tafiq al-Hamidi ha detto a Sputnik che la causa principale dell'imminente catastrofe non è la guerra, ma la mancanza di potere statale. "Gli Houthi hanno conquistato Sana'a, ma non sono stati in grado di creare uno stato. Di conseguenza, molte istituzioni governative ed economiche si sono sgretolate, quindi non è stata la guerra a colpire così duramente la gente, ma una gestione incapace.  

Il conflitto armato in Yemen si protrae dal 2014 che vede contrapposti da un lato i ribelli Houthi del movimento sciita Ansar Alla, sostenuti dall'Iran, e dall'altra, l'ex presidente dello Yemen, Abdrabbuh Mansur Hadi, che riceve il sostegno della coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita. Ogni giorno a seguito di attacchi aerei della coalizione araba vengono uccise diverse decine di yemeniti.

Correlati:

La guerra e l’ignoranza sono alla base dei matrimoni forzati in Yemen, Siria e Libia
La Russia vuole aiutare l'ONU a risolvere il conflitto nello Yemen
L'ONU chiede all'Arabia Saudita di fermare i raid in Yemen in cui muoiono bambini
Yemen, raid saudita colpisce scuolabus: 50 morti
Tags:
guerra, carestia, Guerra in Yemen, Guerra, Guerra, ONU, Yemen
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik