08:54 19 Novembre 2018
Il congresso degli USA

Ricercatori prevedono inizio guerra civile in USA

© Sputnik . Igor Mikhalev
Mondo
URL abbreviato
9276

L'elezione del presidente degli Stati Uniti nel 2020 potrebbe portare alla scissione definitiva della società americana e l'inizio di una guerra civile nel paese. Questa opinione è stata espressa da un professore dell'Università di Harvard, lo storico Neil Ferguson.

Nel suo articolo sul Sunday Times lo storico osserva che negli ultimi anni negli Stati Uniti continuano a inasprirsi i conflitti sociali e culturali, i quali sono particolarmente evidenti su internet.

Inoltre, il caso dell'invio di bombe a importanti politici americani, tra cui l'ex presidente Barack Obama e l'ex candidato presidenziale, l'ex segretario di Stato Hillary Clinton, fornisce anche una ragione per prevedere l'inizio della guerra civile.

Emily Whalen, dottoressa in scienze storiche presso l'Università del Texas, esprime anche timori sulla situazione nel paese nel suo materiale per Task & Purpose.

Nel suo studio, ha fatto affidamento sulla metodologia del giornalista Jonathan Randal, che ha predetto l'inizio della guerra civile in Libano nel 1975.

Secondo lei, nonostante tutte le differenze tra i due paesi ci sono delle somiglianze. Inoltre, al governo si trova un "insolente" con un'amministrazione inefficace, gli alleati del paese perseguono i propri interessi, il Partito Democratico, come i partiti progressisti libanesi, è "decentralizzato e disorganizzato".

Correlati:

Brasile, Trump chiama Bolsonaro: lavoreremo insieme su tutto
Il Cremlino rivela lo scopo principale del prossimo vertice Putin-Trump
La Duma risponde a Trump su "desiderio della Russia di ricevere aiuti economici americani"
Twitter: riduzione iscritti a profilo di Trump
Tags:
politica interna, Politica, politica, Politica USA, guerra civile, Politica americana, guerra civile, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik