03:36 13 Novembre 2018
Paesi Baschi. Movimento per l'independenza

L'autonomia che funziona: sempre più baschi dicono no all'indipendenza

© AP Photo / Alvaro Barrientos
Mondo
URL abbreviato
0 41

Il 25 ottobre 1979 venne approvata la Carta dell'Autonomia dei Paesi Baschi. Per quasi 40 anni, la comunità autonoma ha vissuto la sua storia sullo sfondo del movimento indipendentista. Ma oggi, secondo recenti sondaggi, sempre più baschi si oppongono all'indipendenza e sono sempre meno quelli che la sostengono.

Secondo un sondaggio d'opinione, il 36% dei baschi si oppone all'indipendenza e solo il 21% dichiara apertamente il proprio sostegno all'idea di uno Stato indipendente.

"È vero che nella società basca esisteva una nicchia importante che sosteneva l'indipendenza. Ma, forse, sembrava più grande e più forte di quanto non lo fosse per le attività terroristiche dell'ETA, che dava l'impressione di un grande movimento indipendentista. Ma il movimento per l'indipendenza è sempre stato una minoranza", ha detto Alberto López Basaguren, professore di diritto costituzionale all'Università dei Paesi Baschi in un'intervista a Spuntik.

Secondo l'esperto, ci sono diversi elementi che consentono di capire le motivazione del calo dei consensi per l'indipendenza. Il discorso riguarda "l'altissima soddisfazione per il sistema di autogoverno dei Paesi Baschi".

"Per la prima volta nella nostra storia dopo un lungo periodo di tempo (39 anni), godiamo dei benefici dell'autogoverno. In secondo luogo, la lingua basca è studiata nelle scuole e la lingua è stata rivitalizzata. C'è la sensazione che la società sia cambiata."

Un altro elemento che contribuisce significativamente ad aumentare la soddisfazione per il contesto nella regione, secondo Basaguren, è che "dal 1978 un certo sistema di finanziamento è in vigore nei Paesi Baschi, il cosiddetto consenso economico, che prevede una ridistribuzione delle risorse finanziarie".

"Con questo nelle mani della comunità autonoma dei Paesi Baschi si concentrano più risorse di quelle delle altre comunità autonome".

Inoltre l'esperienza del terrorismo dell'ETA ha agevolato la rinuncia all'indipendenza nei Paesi Baschi, secondo il professore.

"Penso che abbia mostrato alla società basca che in questo modo, anche senza terrorismo, è molto difficile perché esiste una divisione nella società. Credo che la società basca ora, prima di tutto, voglia che la spaccatura provocata dal terrorismo non passi più alla ribalta", ha concluso l'esperto.

Alberto Lopez Basaguren è uno degli autori di un manifesto firmato da quasi 200 intellettuali baschi che propongono di riformare la Costituzione e attuare il modello federalista nello Stato spagnolo. L'iniziativa implica un cambiamento della struttura statale come "condizione necessaria" che deve precedere la riforma della Carta, che ora ha 39 anni.

Tags:
Indipendenza, Società, Paesi Baschi, Spagna, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik