08:15 19 Novembre 2018
Migranti

I migranti continuano a bloccare la strada al confine tra Bosnia ed Erzegovina e Croazia

© AP Photo / Lefteris Pitarakis
Mondo
URL abbreviato
2010

Un numeroso gruppo di migranti provenienti dal Medio Oriente e dal Nord Africa continua a bloccare la strada al confine tra Bosnia ed Erzegovina e Croazia. Lo riferisce oggi il ministero dell'interno croato.

Al confine con la Croazia, in Bosnia ed Erzegovina, nei pressi delle città di Bihac e Velika Kladusa, da mesi si radunano i migranti dal Medio Oriente e dal Nord Africa che cercano di entrare nell'UE. Mercoledì un gruppo di oltre 100 persone ha forzato uno dei due cordoni di polizia bosniaci vicino al confine a Malevac; tre di loro sono rimasti feriti.

La polizia croata ha installato una barriera protettiva sul loro territorio, e ha chiuso il valico di frontiera e la strada ad esso collegata. Tre poliziotti sono rimasti leggermente feriti dopo essere stati colpiti dal lancio di pietre sferrato dai migranti.

"Il punto di controllo di Malevac rimane chiuso; chi vuole attraversare il confine può usare quello di Bogovolya. I poliziotti croati hanno trascorso la notte sul posto in piena operatività, ma non c'è stato bisogno del loro intervento. Tuttavia i migranti dal lato della Bosnia ed Erzegovina si trovano a 150 metri dal confine e sono sorvegliati dalla polizia bosniaca", afferma il ministero.

I media bosniaci riferiscono che i migranti si sono accampati con le tende proprio sulla strada che porta al al valico di frontiera. Ad oggi sono più di 200 persone.    

Correlati:

La Merkel pur di sopravvivere scarica i migranti sull’Italia
Foggia: 50 migranti contro due poliziotti
Salvini minaccia di non prendere voli con i migranti dei paesi dell'UE
Tags:
Blocco, confine, Migranti, Croazia, Bosnia-Erzegovina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik