16:03 18 Novembre 2018
Russian President Vladimir Putin during a meeting with permanent members of Russia's Security Council on October 12, 2018

Putin parla della possibile minaccia in Europa

© Sputnik . Aleksei Druzhinin
Mondo
URL abbreviato
374

L'Europa deve capire che metterà "il proprio territorio sotto la minaccia di un possibile attacco di rappresaglia" da Mosca, se accetterà di schierare missili statunitensi. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin in una conferenza stampa a seguito dei colloqui con il primo ministro italiano, riferisce Interfax.

"La domanda principale è: se gli Stati Uniti si ritirano da questo Trattato, cosa faranno con questi missili? Se verranno schierati in Europa, quindi, naturalmente, risponderemo specularmente ", ha affermato.

Secondo lui, è improbabile che l'Europa verrebbe messa in uno stato di tale pericolo. "Non vedo alcuna ragione per questo", ha sottolineato il capo dello stato.

Putin ha anche notato che vuole discutere la questione del ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sull'eliminazione dei missili a medio e piccolo raggio (INF) personalmente con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in una riunione a Parigi.

In precedenza, il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ha dichiarato che i piani della Polonia di schierare una divisione americana nel paese costringerebbero Mosca a prendere misure di rappresaglia.

Trump 20 ottobre ha annunciato il ritiro del suo paese dal Trattato INF. Secondo lui, è stato costretto a fare un passo in avanti in questo ambito, dal momento che Mosca viola questo accordo. Ha aggiunto che considera possibile al firma di un nuovo accordo con la Russia e la Cina.

Correlati:

Ministero Esteri: Cina non tollera ricatto USA su adesione a Trattato INF
Uscita Usa dall’INF obbliga Russia a puntare i missili contro basi in Europa
Esperto serbo: Trattato INF blocca il “sogno americano” del mondo unipolare
Gorbaciov: “errore abbandonare il trattato INF”
Tags:
Armi nucleari, dispiegamento delle armi, Armi, Armi, Trattato Inf, Trattato INF, Il Ministero della Difesa, Sergey Shoygu, Donald Trump, Vladimir Putin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik