07:45 19 Novembre 2018
Bandiera della Giordania

Opinione pubblica giordana chiede al governo di annullare accordo con Israele

CC BY-SA 2.0 / Dennis Jarvis / Jordan-16B-020
Mondo
URL abbreviato
4120

Domenica scorsa il re di Giordania Abdullah II ha notificato ad Israele che il suo Paese ha deciso di non rinnovare le note al trattato di pace tra Israele e Giordania, che permettono allo Stato ebraico di ottenere in affitto terreni a Al-Baqurah e Al-Gomar. In risposta sono arrivate minacce per cui Israele potrebbe tagliare le forniture idriche.

Il membro del Consiglio del Popolo per la politica estera Dirgam Halasa ha detto Sputnik che "la cancellazione di queste disposizioni del trattato di pace tra Israele e la Giordania sono state sostenute tutta la società giordana. La gente ha chiesto ad Amman di riprendere il controllo di tutti i territori del Paese". Ha osservato che per il governo nazionale era difficile intraprendere questo passo, perché sarebbero stati esposti a rischio diversi accordi con Israele.

"L'abolizione delle note integrative al trattato israelo-giordano indebolirà il trattato stesso. In futuro aiuterà il popolo giordano a combattere con il governo per ottenere e far valere i diritti della gente comune", ha affermato il politico giordano.

Relativamente alle minacce israeliane per ridurre le forniture di acqua, non si concretizzeranno, ha detto l'interlocutore dell'agenzia.

"Il governo giordano non ha preso improvvisamente questa decisione, ci sono state consultazioni con i rappresentanti israeliani e americani. Sono state elaborate misure per allentare le tensioni in Giordania, che potrebbero compromettere la stabilità".

Al-Baqurah e Al-Gomar sono state affittate gratuitamente ad Israele per 25 anni conformemente agli allegati al trattato di pace tra Israele e Giordania firmato nel 1994. È prevista l'estensione automatica del diritto di Israele di utilizzare questi territori dopo 25 anni se una delle parti dell'accordo un anno prima della fine di questo periodo non ne dichiara l'annullamento. E' quello che ha fatto il re Abdullah il 21 ottobre 2018.

Il distretto di Al-Baqurah (6 kmq) si trova nel nord del regno nella provincia di Irbid, Al-Gomar (4 kmq) a sud vicino ad Aqaba. Sono terreni agricoli ricchi d'acqua, attualmente coltivati dagli agricoltori israeliani. La ripresa del controllo di questi territori è stata chiesta a lungo dall'opinione pubblica giordana. I deputati della camera bassa dell'Assemblea nazionale avevano inviato una petizione al re chiedendo la ripresa della sovranità giordana su questi territori.

Tags:
politica interna, Politica Internazionale, Società, Difesa, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, Proteste, governo, Giordania, Medio Oriente, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik