15:28 15 Novembre 2018
Un soldato polacco di fronte alle bandiere degli USA, della Polonia e della NATO a Swidwin in Polonia del Nord

La Polonia non avrà missili americani sul suo territorio

© REUTERS / Kacper Pempel
Mondo
URL abbreviato
4210

Il presidente polacco Andrzej Duda ha affermato che la questione dello schieramento di armi americane in connessione con il ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sull'eliminazione dei missili a medio e corto raggio (INF) sul territorio del suo paese non è stata ancora discussa. Su questo martedì, 23 ottobre, riferisce Sputnik.

"Non ci abbiamo pensato affatto. Questo non è stato oggetto di discussione né tra le autorità polacche e le forze armate, né a livello sociale", ha spiegato Duda.

Il presidente polacco ha anche osservato che considera le azioni statunitensi come una risposta legittima alla violazione sistematica del trattato INF da parte della Russia. Ha detto di avere informazioni sull'arrivo dei prossimi missili a Kaliningrad.

Il 20 ottobre 2018, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato il ritiro del suo paese dall'INF. Secondo il leader americano, è stato costretto a fare questo, visto che Mosca viola questo accordo. Ha anche osservato che sostiene la firma di un nuovo accordo con la Russia e la Cina. A sua volta, il ministero degli Esteri russo ha respinto la possibilità di concludere un nuovo trattato sui missili e ha avvertito gli Stati Uniti in merito a misure di ritorsione, non escludendo, tra l'altro, la loro natura militare.

Correlati:

Polonia accusa Mosca di violazione di Atto Russia-NATO
La Polonia firma contratto ventennale con gli USA per la fornitura di GNL
Ministero Esteri: Cina non tollera ricatto USA su adesione a Trattato INF
Uscita Usa dall’INF obbliga Russia a puntare i missili contro basi in Europa
Tags:
Armi, Armi, Trattato Inf, Armi, Trattato INF, Andrzej Duda, Donald Trump, Cina, Russia, USA, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik