13:46 18 Novembre 2018
Londra

Governo Regno Unito non ha trovato prove su “ingerenza russa”

© Sputnik . Alex McNaughton
Mondo
URL abbreviato
131

Il governo del Regno Unito non ha prove che attestino che dei paesi stranieri, tra i quali la Russia, abbiano usato la disinformazione per influenzare le elezioni democratiche nel paese. Lo ha affermato il Gabinetto dei ministri in risposta al rapporto del comitato della Camera dei Comuni sulla tecnologia digitale e i media chiamato "Fake news".

Il rapporto fa riferimento alle parole di Theresa May sull'interferenza della Russia nelle elezioni e l'introduzione di "fake news". Mosca usa le informazioni come arma e vuole "seminare discordia in Occidente", dice il documento. I suoi autori hanno raccomandato di risolvere questo problema.

Tuttavia il gabinetto dei ministri non è d'accordo fino in fondo con tali raccomandazioni.

"Il governo non ha trovato prove dell'uso efficace della disinformazione da parte di attori stranieri, compresa la Russia, per influenzare i processi democratici nel Regno Unito. Ma non ci stiamo rilassando, il governo sta lavorando attivamente con i partner per sviluppare serie misure per risolvere questo problema ", si legge nella risposta.

Il Comitato della Camera dei Comuni è rimasto insoddisfatto dalla risposta del governo al suo rapporto. Il capo del comitato, Damian Collins, lo ha definito deludente. Ha sottolineato che il Gabinetto sta perdendo una opportunità per risolvere prontamente il problema della "diffusione di contenuti nocivi e fuorvianti attraverso i social media ".

Inoltre, è indicato che delle 42 raccomandazioni proposte, il governo ne ha accettate solo tre, ne ha respinte quattro e nove non le ha nemmeno commentate.

Correlati:

Russia risponde ad accuse Regno Unito sulla Libia
Regno Unito e Germania discutono di nuove sanzioni contro la Russia, scrivono i media
USA e Regno Unito trovano la risposta all'arma del "giorno del giudizio" della Russia
Assist della May ai falchi della Brexit: “Regno Unito non rimarrà nel mercato unico UE”
Tags:
Relazioni Internazionali, Ingerenze, Influenza della Russia, camera dei comuni, Damian Collins, Theresa May, Regno Unito, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik