21:27 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
4226
Seguici su

Ucraina, Montenegro, Albania e Norvegia hanno aderito alla decisione dell'UE di prolungare l’effetto delle sanzioni individuali contro la Russia fino a marzo 2019, secondo quanto riferito dal servizio stampa del Consiglio dell'UE.

"A metà settembre, il Consiglio dell'UE ha esteso le sanzioni individuali contro individui e organizzazioni della Russia in relazione al "per le azioni che minano o minacciano l'integrità territoriale" dell'Ucraina " per altri sei mesi, ha comunicato il servizio stampa del Consiglio dell'UE. Le misure restrittive sono state prorogate fino al 15 marzo 2019. Le misure comprendono il congelamento dei beni e restrizioni di movimento. Attualmente interessano 155 individui e 44 organizzazioni.

"I paesi candidati Montenegro e Albania, nonché la Norvegia, membro dello Spazio economico europeo e l'Ucraina aderiscono alla presente dichiarazione, assicurando che le loro politiche nazionali siano conformi a questa decisione del Consiglio. L'Unione europea prende atto di questo impegno e lo accoglie."si legge nel messaggio.

 

Correlati:

Premier Slovacchia rileva danni delle sanzioni nel commercio con la Russia
USA fabbricano pretesto per nuova ondata di sanzioni contro la Russia
Sanzioni definite da Matteo Salvini "una follia economica, sociale e culturale"
Politico ceco: l’UE deve interrogarsi sull’efficacia delle sanzioni contro la Russia
Tags:
sanzioni antirusse, Sanzioni, Russia-UE, Sanzioni contro la Russia, Sanzioni, Relazioni con l'UE, Aassociazione con Ue, Sanzioni alla Russia, ingresso in UE, consiglio dell'Ue, Russia, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook