15:37 15 Novembre 2018
Jamal Khashoggi

Fonte nel governo saudita rivela come è stato ucciso il giornalista Khashoggi

© AP Photo / Virginia Mayo
Mondo
URL abbreviato
8212

Il giornalista Jamal Khashoggi, morto nel Consolato Generale dell'Arabia Saudita ad Istanbul, è stato accidentalmente strangolato in un attacco di panico. Lo segnala la Reuters con riferimento ad una fonte altolocata nelle autorità saudite.

Secondo quanto riferito dall'agenzia, inizialmente non era pianificato l'assassinio del giornalista.

Le autorità saudite avevano mandato in Turchia 15 persone che dovevano persuadere Khashoggi a fare ritorno in patria.

Durante l'incontro il giornalista è stato minacciato, gli uomini delle forze di sicurezza saudite paventavano di drogarlo e rapirlo. Il giornalista opponeva resistenza ed aveva chiesto aiuto, per questo gli agenti sono andati in panico. Hanno cercato di chiudergli la bocca, ma hanno esagerato e l'hanno strangolato, ha detto la fonte.

Per nascondere l'errore, gli assassini hanno avvolto il corpo su un tappeto, l'hanno portato fuori dall'ambasciata con un'auto diplomatica e lo hanno consegnato ad un "collaboratore locale" ad Istanbul.

Uno dei partecipanti al crimine ha lasciato il consolato con i vestiti della vittima, in modo che le telecamere di videosorveglianza potessero registrare come il giornalista lasciava l'edificio.

Correlati:

Martedì Erdogan interverrà sul caso Khashoggi
Morte Khashoggi, parla il capo della diplomazia saudita: “un errore”
Nell'amministrazione USA insoddisfazione per risultati indagine su morte Khashoggi
Generale ceco: l’Occidente usa doppi standard riguardo l’omicidio di Khashoggi
Arabia Saudita ammette morte del giornalista Khashoggi al Consolato di Istanbul
Per giornale turco morto in incidente stradale assassino del giornalista saudita Khashoggi
Tags:
giornalista, Omicidio, Jamal Khashoggi, Arabia Saudita, Turchia, Istanbul
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik