15:40 21 Novembre 2018
Soldato del Consiglio militare di Manbij

Siria, gli USA inviano veicoli corazzati e armi pesanti a Manbij

© AP Photo / Hussein Malla
Mondo
URL abbreviato
3023

Gli Stati Uniti hanno iniziato a rafforzare la propria presenza militare nella zona di Manbij, dopo i segnali lanciati dalla Turchia relativi ad un’imminente operazione militare nella regione. Lo ha riferito a Sputnik una fonte delle forze democratiche siriane (FDS).

Le truppe del Consiglio militare di Manbij, subordinati al comando delle FDS hanno rafforzato le misure di sicurezza al confine di Manbij, dal lato di Jerablus. Inoltre, gli Stati Uniti hanno inviato armi e veicoli corazzati al Consiglio militare di Manbij. Sui mezzi è stato apposto l'emblema dell'organizzazione.

Un rappresentante del Consiglio militare di Manbij, rimasto anonimo per ragioni di sicurezza, ha confermato a Sputnik la fornitura di armi statunitensi a Manbidj.

"L'America sta rafforzando la sua posizione nella regione dopo le dichiarazioni della Turchia su una possibile operazione a Manbij. Gli americani hanno portato da due a quattro le basi nella regione, oltre ad intensificare il livello di cooperazione con noi. Ieri ci sono stati consegnati veicoli corazzati e armi pesanti. L'America ci fornisce le armi necessarie. Dobbiamo elevare le misure di sicurezza e continuare a fronteggiare qualsiasi minaccia che giunga dalla Turchia, dall'esercito siriano libero o dall'ISIS. Per farlo ci servono più armi, e li chiediamo agli Stati Uniti e alle forze della coalizione", ha detto la fonte.    

Correlati:

“La lotta contro il terrorismo pretesto degli USA per restare in Siria”
Gli USA preparano sanzioni contro le compagnie iraniane e russe che aiutano la Siria
Russia: coalizione USA fa finta di combattere il terrorismo in Siria
Tags:
mezzi militari, fornitura, Presenza militare, Armi, FOrze democratiche siriane, Siria, Turchia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik