07:22 15 Novembre 2018
NATO USA

Pentagono pensa a nuova struttura militare americana in Repubblica Ceca

© AP Photo / Virginia Mayo
Mondo
URL abbreviato
3312

L'esercito americano progetta di costruire infrastrutture militari in Repubblica Ceca e in molti altri Paesi europei. E' stato segnalato da RT, riferendosi al documento delle truppe ingegneristiche statunitensi (USACE).

Il Pentagono sta progettando di costruire infrastrutture militari in cinque Paesi europei, inclusa la Repubblica Ceca. Tutto questo deve sembrare come un investimento nei Paesi alleati, dove compariranno nuovi depositi di carburante, depositi di armi e verranno modernizzate le principali strade.

Non sembra una fake news? E' solo perché il governo ceco tace su questi investimenti, sebbene siano stati fatti prima.

"Numerose strutture militari nella Repubblica Ceca sono già state ricostruite con i soldi della NATO. Si trattava principalmente di aeroporti in grado di accogliere gli aerei dell'alleanza," ha riferito in un'intervista a Sputnik il noto politico ed ex deputato del Partito Comunista della Repubblica Ceca e Moravia (KSČM) e membro della commissione Difesa Stanislav Mackovík.

Sul sito di RT è stata pubblicata la notizia, secondo cui le infrastrutture dell'esercito americano dovrebbero essere costruite in cinque Paesi europei, inclusa la Repubblica Ceca. Il canale russo fa riferimento al progetto contrattuale dell'agenzia militare federale USACE. Cosa ne pensa?

— Se guardiamo ad una serie di dichiarazioni che sono state fatte di recente, allora dalla NATO non ci si dovrebbe aspettare nient'altro. Quando non sono riusciti ad installare un radar qui, hanno deciso di non cercare strade facili e costruire piccole basi. Hanno anche avviato la modernizzazione delle infrastrutture stradali in Repubblica Ceca, volte ad aumentare la capacità di carico dei ponti.

L'esercito ceco fa parte della NATO ed ha determinate capacità per assicurare il funzionamento delle unità dell'alleanza nella Repubblica Ceca per un certo periodo di tempo. Gli americani non si preoccupano della capacità di combattimento dell'esercito ceco, che non è così forte in termini di sicurezza di mezzi e personale. La NATO intende consolidare la sua influenza nella regione con una presenza militare costante, che mette in secondo piano l'implementazione della pianificazione militare.

Le basi sul territorio dell'ex Cecoslovacchia aumentano notevolmente le capacità operative dell'Alleanza Atlantica. La dottrina della NATO non è cambiata molto dal momento della sua fondazione. All'inizio degli anni '90, le principali forze della NATO erano dislocate in Germania occidentale. Ora il grosso delle forze si sta spostando significativamente verso est. Ciò riduce il tempo durante cui la Russia può rispondere in caso di attacco degli eserciti della NATO. Dal punto di vista strategico-militare, la posizione della Repubblica Ceca è di grande importanza. Era noto anche al comando del Patto di Varsavia, quando nel 1968 decisero di portare a termine l'operazione Danubio sul territorio della Cecoslovacchia.

Se l'informazione è corretta, non è scandaloso che gli americani stiano progettando di costruire infrastrutture militari in Repubblica Ceca, mentre l'opinione pubblica non ne è al corrente?

— Alcuni cechi l'apprezzeranno. Basta guardare a quali politici votano. Tutto dipenderà da come sarà coperto mediaticamente e da chi e dove si prenderanno le decisioni.

Ci sono doppi standard scandalosi nell'approccio della nostra storia. Da un lato la riluttanza ad accettare gli eventi dell'agosto 1968, ma allo stesso tempo un atteggiamento compassato nei confronti degli USA e della NATO quando bombardano gli Stati sovrani senza alcun mandato delle Nazioni Unite.

È possibile in generale che venga presa una decisione politica sulla costruzione dell'infrastruttura militare statunitense in Repubblica Ceca?

— Alla gente non verrà detto che qui gli Stati Uniti costruiranno un rifugio atomico o un nuovo aeroporto. Questi soldi andranno su infrastrutture a duplice uso, principalmente pacifico, che possono essere utilizzate anche a scopi militari. Quindi i promotori dell'idea cercheranno di attenuare qualsiasi malcontento dell'opinione pubblica.

Quali cittadini saranno contrari alla riparazione di ponti, strade e ferrovie? Temo che molte persone in questo momento apprezzeranno la modernizzazione e taceranno o addirittura l'appoggeranno.

Diverse installazioni militari in Repubblica Ceca sono già state ricostruite con i soldi della NATO. Si tratta principalmente di aeroporti in grado di servire gli aerei dell'alleanza. Dal 1999 la Repubblica Ceca è membro della NATO. Da allora l'Alleanza Atlantica ha cofinanziato 28 progetti da 3 miliardi di corone (116 milioni di euro) per le basi di Caslavi e Namesti.

L'aviazione ceca ha solo 14 caccia supersonici. Nel 2019 il Pentagono vuole spendere circa 830 milioni $ per il programma di sostegno alleato per il cosiddetto contenimento della Russia. Gli americani prevedono di stanziare 363 milioni di dollari per la costruzione delle infrastrutture aeree di trasporto in Europa. Presso l'aeroporto vengono immagazzinate scorte di carburante per le esigenze dell'aviazione dell'Alleanza. Sfortunatamente, molte persone non se ne rendono nemmeno conto, quindi vedono solo i vantaggi di quello che accade.

RT sostiene che Praga si ritroverà sotto un enorme pressione per concordare i piani degli Stati Uniti. È possibile che gli americani saranno più attivi rispetto alla questione del radar nel distretto militare di Brdy?

— Saranno sicuramente più attivi e lo faranno in una forma diversa, in modo da non scatenare l'ondata di proteste. Qui davanti alla gente sono passati diversi convogli provenienti dalla Germania. Oggi queste informazioni non sono molto controllate dai media. Il movimento delle truppe straniere nel nostro Paese è diventato qualcosa si routine.

Tags:
Società, Difesa, Sicurezza, investimenti, esercito USA, Pentagono, NATO, Repubblica Ceca, Europa orientale, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik