08:47 19 Novembre 2018
Invecchiamento della pelle

Perché gli uomini invecchiano prima delle donne: colpa degli estrogeni!

© Depositphotos / Evgenyataman
Mondo
URL abbreviato
230

Le donne vivono in media il 5% più a lungo rispetto agli uomini.

I telomeri, ovvero la regione finale dei cromosomi, sono importanti indicatori dell'età cellulare. Nel tempo i telomeri si deteriorano e questo porta al danneggiamento delle cellule. Nelle donne i telomeri sono più lunghi che negli uomini. Le nuove ricerche effettuate dalla University of California di San Francisco indicano che gli estrogeni, gli ormoni femminili, hanno un effetto positivo sull'enzima chiave dei telomeri.

Le donne tendono a vivere più a lungo degli uomini e il segreto sarebbe l'effetto protettivo che gli estrogeni esercitano sui cromosomi.

Uno dei modi migliori per valutare la longevità è la lunghezza dei telomeri, l'insieme di informazioni genetiche all'estremità dei cromosomi.

I telomeri delle donne sono solitamente più lunghi di quelli degli uomini e rimangono più lunghi più a lungo anche se ancora non si sa perché la lunghezza dei telomeri sia collegata alla longevità.

Al momento una nuova ricerca dell'University of California di San Francisco indica che gli estrogeni alimentano l'attività di un enzima che aiuta ad allungare i telomeri e potrebbe aumentare la longevità.

Gli estrogeni potrebbero migliorare la salute dei telomeri, la parte terminale protettiva dei cromosomi, aiutando le cellule a invecchiare più lentamente.

Mediamente le donne vivono il 5% più a lungo degli uomini nel mondo anche se il divario fra sessi può variare anche significativamente da nazione a nazione.

Gli esperti hanno imputato questo a varie differenze comportamentali: ad esempio, gli uomini hanno maggiori probabilità di bere e fumare di più e di sviluppare patologie cardiache. Una recente analisi ha concluso che questo divario sarà colmato entro il 2032 quando i livelli di fumatori e bevitori di alcool fra i due sessi si pareggeranno.

Ma gli scienziati hanno anche osservato che le differenze quanto all'aspettativa di vita potrebbero essere codificate nella genetica di uomini e donne. È stato scoperto un profondo legame tra la lunghezza dei telomeri e la longevità.

Il nostro DNA è codificato in 23 coppie di cromosomi e i telomeri sono le estremità di questi cromosomi. I telomeri sono composti dalle stesse basi di acido nucleico presenti nel resto del corpo umano, ma la loro funzione è protettiva. Custodiscono il prezioso materiale genetico presente nel resto del cromosoma da eventuali danni soprattutto in fase di duplicazione. Duplicazione dopo duplicazione i telomeri si deteriorano. Quando diventano troppo corti per espletare la loro funzione, le cellule cominciano a non funzionare come dovrebbero in parte perché il loro DNA è esposto. Senza i telomeri le cellule cominciano a invecchiare e a morire. Dunque, queste semplici estremità sono di vitale importanza per la nostra salute e rappresentano un buon indicatore per misurare la nostra salute generale e la nostra potenziale longevità.

I telomeri non invecchiano solo a causa del tempo, ma anche per eventuali traumi. Stress, problemi di salute e cattive abitudini possono influire sui telomeri e, di conseguenza, sulla nostra longevità. L'aspettativa di vita americana si è ridotta per il secondo anno di fila nel 2018 e il divario fra aspettativa di uomini e donne è aumentato a 5 anni. Le donne ora vivono in media 81,1 anni, mentre gli uomini vivono solo 76,1 anni. I loro telomeri riflettono questa situazione. E la nuova ricerca della University of California di San Francisco afferma che gli estrogeni potrebbero essere il segreto.

L'ormone femminile che conferisce alle donne il loro aspetto femminile, il ciclo mestruale e la fertilità potrebbe anche contribuire a renderle più longeve. Gli estrogeni favoriscono lo sviluppo di alcuni tumori ma hanno anche funzione protettiva contro altre malattie. Elevati livelli di questo ormone contribuiscono al buon funzionamento del sistema cardiovascolare e alla salute delle ossa.

La nuova ricerca, presentata alla conferenza annuale della North American Menopause Society a San Diego, aggiunge alla lista dei benefici degli estrogeni la possibilità di proteggere i telomeri.

La dottoressa Elissa Epel, coordinatrice della ricerca, ha affermato: "Alcuni studi sperimentali hanno evidenziato che l'esposizione ad estrogeni aumenta l'attività della telomerasi, l'enzima che protegge e allunga i telomeri".

Se davvero così fosse, mantenere alti livelli di estrogeni potrebbe essere molto importante per le donne una volta raggiunta la menopausa durante la quale i livelli di questo ormone diminuiscono. 

Correlati:

L’amore dei russi per l’Italia è nel DNA
Rosmarino, moto e sesso in età avanzata: così nel sud Italia si vive più a lungo
Tags:
Donna, Uomo, cromosoma, longevità, DNA, invecchiamento, età
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik