16:00 21 Novembre 2018
Patriarca Kirill

Cremlino commenta rottura tra Chiesa Ortodossa Russa e Patriarcato Costantinopoli

© REUTERS / Alexandre Meneghini
Mondo
URL abbreviato
281

Il Cremlino osserva con preoccupazione l'evoluzione delle relazioni tra la Chiesa Ortodossa Russa e il Patriarcato di Costantinopoli, ha dichiarato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.

"Speriamo che prenda il sopravvento la saggezza, ma allo stesso tempo auspichiamo naturalmente che tutti gli interessi della Chiesa Ortodossa Russa vengano rispettati", ha dichiarato Peskov alla domanda se il Cremlino teme che la rottura delle relazioni tra la Chiesa Ortodossa Russa ed il Patriarcato di Costantinopoli abbia conseguenze nefaste per i fedeli ortodossi in tutto il mondo.

Quando gli è stato chiesto di chiarire che cosa intende esattamente con "interessi della Chiesa Ortodossa Russa", Peskov ha osservato che la Chiesa stessa dovrebbe spiegarlo.

"Vedete, non possiamo interferire negli affari ecclesiastici, ma dal momento che è una delle principali religioni in Russia, naturalmente non siamo indifferenti a come si sviluppano le relazioni tra la Chiesa Ortodossa Russa e le altre chiese", ha aggiunto.

A seguito della decisione del Patriarcato di Costantinopoli di attribuire autorità alla chiesa ortodossa ucraina non canonica, il Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa ha annunciato la cessazione della comunione eucaristica con il Patriarcato.

Come sostenuto dalla gerarchia ecclesiastica russa, il Patriarcato di Costantinopoli ha perso il diritto di definirsi come centro di coordinamento per l'intera Chiesa Ortodossa.

Correlati:

Discusso da Putin lo scisma della Chiesa Ortodossa in Ucraina al Consiglio di sicurezza
Mosca-Costantinopoli: sull’orlo dello scisma slavo-ellenico?
Chiesa Ortodossa Russa stima pericolo scisma nell’ortodossia mondiale
Chiesa russa potrebbe rompere legami con Costantinopoli se scisma ucraino approvato
Tags:
Società, Religione, Cremlino, Chiesa Ortodossa, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik