08:31 17 Novembre 2018
Il capo dell'Intelligence militare olandese Onno Eichelsheim, il ministro della Difesa olandese Ank Bijleveld e l'ambasciatore britannico Peter Wilson presenti alla conferenza stampa del Servizio di sicurezza e Intelligence militare olandese all'Aia, Paesi Bassi, il 4 ottobre 2018.

Ministro Difesa olandese: l'Olanda è in "guerra informatica" con la Russia

© AFP 2018 / Bart Maat / ANP
Mondo
URL abbreviato
3118

Giovedì, i Paesi Bassi hanno dichiarato che i servizi di sicurezza del paese sono riusciti a prevenire l'attacco hacker all'organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC). Amsterdam ha accusato quattro russi dell'attacco informatico.

I Paesi Bassi sono in "guerra informarica" con la Russia. Lo ha dichiarato oggi il ministro della Difesa olandese Ank Bijleveld in TV olandese parlando dell'attacco hacker che sarebbe stato affettuato da quattro russi all'Aia.

"Quello che è successo è davvero pericoloso" ha detto Bijleveld all' emittente NPO, riferendosi all'incidente, che è avvenuto ad aprile nei pressi della sede dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC).   

Quando le hanno chiesto se la situazione tra i due paesi può essere descritta come "cyberguerra" ha risposto: "Sì, questo è il caso".

Il 4 ottobre, il ministero della Difesa ha annunciato di aver espulso quattro agenti dei servizi segreti della GRU.

Il presidente russo Vladimir Putin interviene alla riunione degli ambasciatori e rappresentanti permanenti della Russia
© Sputnik . Михаил Климентьев
I funzionari hanno detto che gli uomini sono entrati nel paese con passaporto diplomatico russo il 10 aprile e sono stati arrestati il 13 aprile, con una macchina piena di apparecchiature elettroniche al Marriott Hotel vicino alla sede dell'OPAC. 

La Russia ha negato con veemenza le accuse. Il Ministro degli Esteri Sergey Lavrov ha insistito lunedì dicendo che l'incidente era stato un "malinteso" e che i russi facevano una visita di routine.

Ma la domenica Bijleveld ha detto: "le persone tentano di interferire in vari modi nella nostra vita per tutto il tempo, per influenzare la nostra democrazia. Dobbiamo toglierci di dosso l'ingenuità in questo dominio e adottare misure", e questo è stat il motivo per cui avevano preso la decisione di rendere l'incidente pubblico, ha aggiunto.    

A seguito di questi incidenti, il ministero della Difesa ha rinforzato il suo budget per la guerra cibernetica, ha detto.

"Stiamo investendo di più in servizi di intelligence per essere in grado di vedere ciò che sta accadendo e prendere misure se necessario".

La NATO stava prendendo in considerazione di offrire i suoi "cybersoldati" agli olandesi, ha aggiunto.    

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik