02:35 19 Ottobre 2018
Saratov

Russia, licenziato ministro dopo affermazione irrispettosa su minimo di sussistenza

© Sputnik . Galina Kmit
Mondo
URL abbreviato
1242

Il ministro del lavoro, dell’occupazione e dell’immigrazione dell’oblast di Saratov Natalia Sokolova è stata licenziata dopo una dichiarazione oltraggiosa sul minimo di sussistenza. Lo riferisce l’ufficio stampa del governatore della regione.

La Sokolova, in una conversazione con il deputato della Duma regionale dal partito comunista Nikolai Bondarenko, ha affermato che 3500 rubli (circa 45 euro) sono sufficienti "per le esigenze fisiologiche minime".

Il governatore di Saratov Valery Radaev ha definito inammissibile l'atteggiamento del ministro nei confronti di argomenti "di importanza vitale per le persone".

"Contro coloro che dimenticano la responsabilità verranno prese le misure più severe", ha concluso.

Il minimo di sussistenza è il costo del paniere di consumi convenzionale, il livello di reddito minimo necessario per garantire un certo tenore di vita. Secondo dati ufficiali, il minimo di sussistenza nell'oblast di Saratov, nel secondo trimestre 2018, è di 8707 rubli (poco più di 110 euro) procapite: 7176 rubli per i pensionati (circa 93 euro), 9354 rubli per la popolazione in età lavorativa (circa 120 euro), 9022 rubli per i bambini (circa 115 euro).    

Correlati:

Russia potrebbe abbandonare Consiglio d’Europa
Regno Unito rifiuta di esportare in Russia sostanze per produrre antidolorifici
Russia propone a USA di assumersi obblighi scritti di non interferenza reciproca
Tags:
ministro, reddito, Licenziamento, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik