03:39 17 Dicembre 2018
DNA

Quasi tutti i residenti USA possono essere identificati attraverso i database genomici

CC0
Mondo
URL abbreviato
307

I genetisti israeliani hanno condotto un curioso "esperimento investigativo", che ha dimostrato che l'identità di un cittadino americano qualsiasi può essere stabilita grazie ad un singolo campione di DNA nel 60% dei casi, utilizzando database genomici privati. Le loro scoperte sono state presentate sulla rivista Science.

"Si può dire che nel prossimo futuro i database genomici funzioneranno come un sistema GPS per cercare proprietari anonimi di DNA. Gli alberi genealogici avranno il ruolo di coordinate, permettendo alle persone di essere trovate attraverso i loro parenti anche nei casi se loro stessi non hanno superato tali test ", dice Yaniv Erlich dell'Università della Colombia a New York (USA).

Ritratto genomico

Lo sviluppo delle tecnologie genomiche e l'abbassmento dei costi della procedura di decrittografia del DNA hanno reso l'esame genetico uno dei principali strumenti di criminologi, storici e molti altri specialisti non direttamente legati alla biologia. Oggi i genomi sono usati per cercare criminali, persone scomparse e per svelare i segreti dell'origine delle nazioni.

Inoltre, l'anno scorso, Craig Venter, un noto bio-imprenditore e genetista, ha detto che il suo team è stato in grado di trovare segmenti di DNA che controllano la forma del viso e altre caratteristiche anatomiche. La loro analisi, in base alla genetica, ti consente di fare il corretto identikit di una persona nel 75% dei casi. Le idee di Venter hanno provocato una tempesta di critiche da parte di altri biologi, tra cui Ehrlich.

Come ha osservato Erlich, il punto centrale di questa "scoperta" è quella di assicurare che l'età di una persona, così come il suo genere ed etnia, possano essere calcolati dal suo DNA e utilizzare questi dati per restringere la cerchia di potenziali "sospetti". Funziona in piccoli gruppi di persone, ma non funziona a livello di paesi e grandi città.

Tale ragionamento e dispute con Venter hanno dato a Erlich l'idea di creare una metodologia che consentisse di identificare veramente l'identità di una persona casuale per strada o di aiutare la polizia a cercare criminali in tutto il paese usando solo singoli campioni del loro DNA.

Oggi, come osserva Erlich, aziende come 23andMe, Family Tree, Ancestry e gli altri concorrenti si stanno rapidamente sviluppando, identificando legami familiari tra i loro clienti e determinando la loro suscettibilità a varie malattie in base ai loro campioni di DNA.

Milioni di persone negli Stati Uniti e in altri paesi sviluppati utilizzano oggi i servizi di tali startup, grazie alle quali hanno accumulato alcuni dei più grandi database genetici del mondo. I loro dati oggi sono usati dagli scienziati per cercare i geni associati a rare malattie ereditarie, oltre a molti altri scopi.

Nuove possibilità e minacce        

Ehrlich e i suoi colleghi hanno utilizzato uno di questi database, compilato da MyHeritage, per verificare se potrebbero essere utilizzati anche per scopi "forensi", per cercare persone sconosciute il cui aspetto è sconosciuto.

In totale, oltre 1,2 milioni di persone hanno utilizzato i servizi di questa startup, molti dei quali sono parenti l'uno dell'altro. Utilizzando campioni casuali di DNA di persone che non sono state testate tra i muri di questa azienda, Erlich e i suoi colleghi hanno verificato se i loro parenti potevano essere trovati e "calcolati" facendo corrispondere i segmenti del genoma.

Come si è scoperto, questo può essere fatto per circa il 60% degli americani di origine europea, e in molti casi, gli scienziati sono stati in grado di identificare non solo i cugini di secondo grado e altri parenti lontani, ma anche i parenti diretti.

Inoltre, i calcoli di Ehrlich e del suo team mostrano che un database che include solo il 2% degli abitanti di un paese o di una città è sufficiente per determinare l'identità di quasi tutti i suoi abitanti, utilizzando le stesse informazioni sul loro campo, età e colore degli occhi e altre caratteristiche, su cui si appoggiavano Venter e i suoi sostenitori.

Gli scienziati hanno analizzato il DNA di 30 anonimi inclusi in un elenco originale di "candidati" di circa 800-900 persone. Quando i genetisti hanno preso in considerazione le informazioni sulla loro età, sesso e il punto in cui è stato ottenuto il campione, sono riusciti a ridurre il loro numero a 1-2 individui.

Una tale implementazione di successo di questo "esperimento investigativo", come notato da Ehrlich, parla di due cose. In primo luogo, le forze dell'ordine possono ora utilizzare tranquillamente i database genomici per cercare criminali e parenti delle loro vittime. In secondo luogo, le startup genomiche dovrebbero prestare molta più attenzione a proteggere i dati personali dei loro clienti di quanto non facciano oggi e utilizzare la crittografia per proteggerli.

 

 

Correlati:

Spotify adesso genera playlist basate sul DNA dell’utente
Incendio centro commerciale, Puchkov: esame DNA necessario per bilancio definitivo vittime
La Cina effettua esperimenti e manipolazioni del Dna umano
Tags:
Tecnologia, DNA, tecnologia, tecnologia, Israele, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik