17:41 20 Ottobre 2018
Talebani

Armi chimiche nelle mani dei talebani: verità o finzione?

© AFP 2018 / Noorullah Shirzada
Mondo
URL abbreviato
409

Su tutti i siti afghani si dice che i "talebani" hanno avuto accesso alle armi chimiche, che presumibilmente ha fornito la Russia o l'Iran.

È stato riferito che la base militare nella provincia di Baghlan è stata attaccata più volte. Secondo i testimoni, inizialmente, i militanti, con una mappa del terreno, basi militari e strutture di confine, hanno rilasciato i missili con sostanze chimiche, e i soldati hanno perso i sensi. Poi hanno fatto irruzione nelle basi militari e hanno sparato ai soldati incoscienti. Alcuni esperti hanno accusato l'Iran e la Russia, mentre da parte delle autorità ufficiali dell'Afghanistan mancano prove affidabili.

Il portavoce delle autorità Seyed Qafour Jaweed in un'intervista a Sputnik ha smentito i dati del messaggio: "non è successo niente di simile. Non esiste una tale arma".

Delawar Aimak, deputato del Parlamento Afgano della Provincia di Baghlan, in un'intervista a Sputnik, ha confermato l'attacco missilistico talebano con sostanze chimiche. Secondo lui, gli organi di sicurezza dell'Afghanistan non possono spiegare da dove i talebani abbiano preso armi chimiche.

"Gli attacchi dei talebani con l'uso di razzi chimici è iniziato nel mese di agosto fino ad oggi. I primi attacchi si sono verificati a Baglan, contro diverse basi militari e stazioni di polizia, passate nelle mani dei talebani. Naturalmente, l'accesso dei militanti a tali armi pericolose è preoccupante per il governo e il popolo. Secondo le mie informazioni, le forze di sicurezza dell'Afghanistan non hanno ancora informazioni generali su dove i talebani abbiano preso i razzi chimici. Penso che prima di incolpare qualsiasi paese o organizzazione straniera, è necessario condurre un'indagine seria".

Allo stesso tempo, Nader Mаngal, esperto afgano di questioni politiche e attivista, è sicuro che alcuni esperti e politici in Afghanistan hanno l'abitudine di accusare la Russia per i fallimenti del governo afgano.  "Ora è diventata una moda criticare la Russia. Non solo gli esperti politici, ma anche i funzionari accusano la Russia di aiutare i talebani. Tuttavia, nessun esperto o politico ritiene opportuno confermare le sue accuse con documenti o testimonianze. Senza prove sufficienti e una completa indagine la colpa ricade sulla Russia".

Correlati:

Segretario generale NATO approva tregua tra forze governative e talebani in Afghanistan
Afghanistan, gli Usa corteggiano i talebani, ma loro preferiscono la Russia
In Afghanistan dispersi 100 soldati dopo attacco dei talebani a base militare
Tags:
talebani, Talebani, Armi chimiche, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik