09:10 18 Ottobre 2018
Navi nel Mar Caspio

"Sarà affondata a Gibilterra": esperto valuta probabilità USA del blocco navale russo

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
2292

E' poco probabile che gli Stati Uniti possano organizzare un blocco marittimo della Russia, perché essa è in grado di affondarne la flotta, scrive l'esperto militare rumeno Valentin Vasilescu su Voltairnet.org.

In precedenza, il ministro degli interni USA ha detto che il suo paese, se necessario, può organizzare il blocco navale della Russia, per impedire la fornitura di energia nei paesi del Medio Oriente. Come ha detto l'esperto, al momento, le forze armate degli Stati Uniti non sono in grado di farlo. L'esercito russo è saldamente rafforzato in Medio Oriente, in Siria si trovano base aeree e navali, la zona mediterranea è costantemente coperta da un efficace sistema di Difesa aerea e la flotta del Mar Nero può, in qualsiasi momento, arrivare nel Mediterraneo.

Per il blocco della Russia, gli Stati Uniti dovranno formare gruppi operativi con un nucleo di portaerei ed elicotteri.

Ma i mezzi militari russi sono disposti in modo che gli USA non saranno in grado di utilizzare le loro portaerei e gli aerei F-18, che possono agire solo a una distanza di 720 chilometri dalla portaerei. Così, i militari americani saranno in grado di usare i loro aerei solo dal Mar Egeo, e da portaerei difficilmente raggiungibili. Le nuove armi russe le affonderanno subito dopo il passaggio dello Stretto di Gibilterra. E i mezzi per fermarle il loro esercito americano quasi non li ha, sottolinea Vasilesca.

Egli ha osservato, in particolare, come il missile anti-nave X-47М2  Kinzhal, il più recente, è dotato di un'autonomia di 2 000 chilometri, la sua velocità Mach è 10 (12 250 km / h) e raggiunge un'altezza massima di volo di 40-50 chilometri. Combattere con questi missili in linea di principio, è in grado di farlo il missile americano RIM-67 SM-2ER, a un'altezza massima di 33 chilometri. Tuttavia abbattere il missile russo è incredibilmente difficile, perché se scende in altezza, quando l'obiettivo rimane a soli 50 chilometri di distanza, il tempo per abbatterlo è solo 60 secondi. In questo caso, il razzo russo diffonde intorno a sé fino a 20 falsi obiettivi, quindi saranno necessari 20 missili intercettori. Tuttavia, le navi americane sono in grado di sganciarne contemporaneamente solo 12.

Vasilescu suggerisce che nella lotta con loro potrebbe aiutare il sistema Aegis della nave americana con i missili SM-3 dei blocchi IIA e IB, progettati per intercettare i missili ad un'altitudine che va da 80 a 150 chilometri, ma perdono la loro precisione ad un'altitudine inferiore agli 80 chilometri.

I militari russi hanno altri missili ipersonici, in particolare il 3M22 Zircon, che è in grado di volare fino a migliaia di chilometri e sviluppare una velocità di otto Mach (9 800 km/h) ad una quota di crociera di 40.000 metri, si è in grado di manovrarlo quando ci si avvicina alla meta.

L'energia cinetica del suo impatto è 50 volte superiore a quella dei missili che volano a velocità subsoniche, aggiunge l'esperto. La Russia ha ancora il missile Avangard, con missili balistici intercontinentali, capaci di trasportare testate nucleari. Entra nell'atmosfera a velocità di 20 Mach (24 500 km/h), si comporta in modo completamente diverso rispetto agli altri missili balistici, poiché può drasticamente cambiare la direzione di volo e risalire. In questo caso, per abbatterlo saranno necessari almeno 50 missili intercettori.

Al momento, gli Stati Uniti non sono in grado di organizzare il blocco navale della Russia, e il Pentagono, a differenza del suo ministro degli interni, capisce che la Russia ha moderni mezzi per proteggere i suoi interessi, conclude Vasilesca.

Correlati:

Amministrazione americana ipotizza blocco navale contro la Russia
Pyongyang minaccia risposta militare alla possibile introduzione di un blocco navale
Media nordcoreani: Pyongyang considererà nuovo blocco navale come dichiarazione di guerra
Tags:
Blocco navale, Marina militare, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik