20:58 14 Dicembre 2018
Incendio deposito munizioni ucraina

Ministro ucraino accusa Russia di aver provocato incendio in magazzini militari

© REUTERS / State Emergency Service of Ukraine
Mondo
URL abbreviato
678

Il Ministro ucraino delle infrastrutture Vladimir Omelyan ritiene che gli incendi nei magazzini militari nel paese siano stati provocati da Mosca.

"Che cosa accomuna la la guerra in Transnistria, in Georgia, l'occupazione della Crimea e la guerra nell'est dell'Ucraina, la distruzione della Siria, le uccisioni a Londra, Kiev, Salisbury, gli attacchi di hacker nei Paesi Bassi, Ucraina, le interferenze nelle elezioni in tutto il mondo alle esplosioni nei magazzini ucraini? Una risposta: Russia-Mosca-Cremlino ", ha scritto Omelyan sulla sua pagina su Facebook.

La prima esplosione in un magazzino dell'esercito, che i media ucraini hanno definito come una delle più potenti mai registrate nel apese, è avvenuta alle tre di notte. Sono state evacuate più di 12.000 persone. 63 persone si sono rivolte agli ospedali in quanto intossicate dal fumo.

L'arsenale occupa 682,6 ettari, dei quali 402, sono occupati da territorio tecnico. Secondo le fonti del governo nei magazzini militari sono stoccate circa 88.000 tonnellate di munizioni. Lo Stato Maggiore ucriano ha annunciato che stanno bruciando solo il 10% delle munizioni.

È stato fermato il traffico stradale e ferroviario in un raggio di 30km dal magazzino. Lo stesso vale per lo spazio aereo.

È stato aperto un caso penale e il colpevole rischia fino a sette anni di carcere. Le Forze Armate Ucraine non hanno escluso che l'incendio potrebbe essere stato provocato da un sabotaggio.

Recentemente in Ucraina ci sono stati diversi grandi incendi negli arsenali.

A marzo 2017, un deposito di munizioni ha preso fuoco a Balakliya, nella regione di Kharkov. A causa delle esplosioni, una persona è morta, altre cinque sono rimaste ferite. Fino al 70% delle armi immagazzinate sono andate distrutte. Kiev sostiene si tratti di sabotaggio. Nel maggio del 2018, in questo deposito si è verificato nuovamente uno stato di emergenza: l'erba secca vicino al magazzino ha preso fuoco nell'area tecnica, dove le munizioni venivano ripulite dopo l'incendio dello scorso anno.

Lo scorso autunno, delle munizioni sono esplose nei magazzini di Kalinovka, nella regione di Vinnitsa. Più di 30.000 persone sono state evacuate dai villaggi vicini, due sono rimaste ferite. I media hanno riferito che il magazzino conteneva missili per diversi sistemi di lancio Smerch, Uragan e Grad. Fino a un terzo delle munizioni sono andate distrutte.

Correlati:

Ucraina, l’incendio nel deposito militare ha distrutto più armi di 3 anni di guerra
Ucraina, diminuite le esplosioni nel deposito munizioni presso Kalinovka
I danni al deposito di armi in Ucraina ammontano ad 11 milioni di dollari
Tags:
Incidente, incendio, incendi, Incidente, Incendio, Incidente, Il Ministero per le Infrastrutture e Trasporti, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik