20:51 14 Dicembre 2018
Milorad Dodik

Nuovo leader Bosnia-Erzegovina vuole riconoscere la Crimea come parte della Russia

© Sputnik . Konstantin Čalabov
Mondo
URL abbreviato
1201

Uno dei tre nuovi leader della Bosnia-Erzegovina Milorad Dodik ha annunciato che vuole ottenere il riconoscimento della Crimea come parte della Russia.

Dodik, noto sostenitore della Russia e oppositore NATO, vince la lotta per la presidenza del presidio ha vinto nelle elezioni per la presidenza del presidio dei serbi (un capo di stato collettivo di tre, ognuno per rappresentare serbi, croati e bosniaci).

"Il reintegro della Crimea nella Russia è avvenuto grazie ad un referendum che rispettava la Costituzione dell'ONU. È stato un processo democratico, nel quale gli abitanti della penisola hanno espresso la loro posizione" ha sottolineato.

Il politico ha anche dichiarato che la Crimea appartiene alla Russia storicamente. Secondo lui, l'Occidente che, paradossalmente, ha sempre lottato contro il comunismo, adesso riconosce la decisione amministrativa presa da Nikita Krushev ai tempi dell'URSS. "Sono molto interessato nel visitare la penisola, specialmente adesso che è diventata russa, e intendo recarmi in Crimea come sarà possibile" ha aggiunto Dodik.

Allo stesso tempo, ha chiarito che non ha paura delle pressioni di Kiev in quest'ambito. "Su chi può fare pressione l'Ucraina? Parecchie volte c'è stata una reazione da parte dell'ambasciatore ucraino, ma non ricordo nemmeno in che forma si sia manifestata", ha detto.

Dodik ha consigliato agli ucraini di occuparsi dei loro problemi politici interni e capire che "la posizione generata dall'Occidente in Ucraina ha avuto un effetto negativo e deleterio sul paese". Ha anche invitato Kiev a normalizzare le relazioni con Mosca.

"Bisogna comprendere che questo è tutto un grande gioco geostrategico: gli eventi in Crimea si sono svolti in un'atmosfera più democratica rispetto all'uscita del Kosovo dalla Serbia e, nonostante questo, gli Stati Uniti e la maggior parte dei suoi alleati riconoscono l'indipendenza del Kosovo", ha concluso.

Correlati:

Politico ucraino parla della sua vacanza in Crimea
Crimea mette in guardia Ucraina di fronte a provocazioni in Mar d’Azov
Crimea, membro delegazione norvegese: abbiamo ricevuto informazioni oneste
Capo delegazione norvegese in Crimea sostiene legittimità della sovranità russa
Tags:
Politica, riconoscimento, politica, Riconoscimento della Crimea russa, NATO, Milorad Dodik, Bosnia-Erzegovina, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik