20:39 21 Ottobre 2018
Missili contraerei S-300

Ministero Esteri: cambierà l'allineamento delle forze in Siria dopo consegna S-300

© Sputnik . Pavel Lisitsyn
Mondo
URL abbreviato
4460

Dopo la consegna dei sistemi russi S-300 in Siria, i rapporti di forza cambieranno a favore di coloro che non supportano l'aggressione contro la Repubblica araba.

Lo ha detto in un'intervista a Sputnik il vice Ministro degli Esteri russo Sergei Vershinin. "Presumo che la situazione davvero cambierà a favore di chi ritiene che non dovrebbe esserci azioni aggressive contro la Siria" ha detto Vershinin.

"I complessi mandati in Siria su ordine del presidente russo, significativamente rafforzano le difese, ripeto, la difesa aerea della Siria, e penso che è solo meglio per stabilizzare la situazione" ha aggiunto.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu il 24 settembre ha annunciato misure per aumentare la sicurezza dei soldati russi in Siria in risposta all'abbattimento del Il-20, la cui responsabilità la Russia l'ha data ad Israele. Il ministro ha osservato che la Russia nel 2013 su richiesta di Israele ha sospeso la fornitura di S-300 in Siria, ma ora la situazione è cambiata, e non per colpa della Russia. La scorsa settimana, Shoigu ha riferito dell'attuazione della consegna in Siria degli S-300 e altre attrezzature. Secondo lui, sono stati consegnati quattro lanciatori e altri armamenti, l'esercito siriano verrà addestrato per tre mesi.

Correlati:

“Americani si sono ispirati a tecnologie dei lanciamissili russi S-300”
Israele: “l’S-300 non è in grado di abbattere l’F-35”
La Russia ha consegnato dei lanciamissili russi S-300 alla Siria
Tags:
S-300, Aiuti alla Siria, Sergej Shoigu, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik