02:40 17 Dicembre 2018
Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov

Lavrov commenta le accuse dei Paesi Bassi sulla violazione OPAC

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Mondo
URL abbreviato
0 41

Le accuse dei Paesi Bassi indirizzate alla Russia, riguardo la violazione dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi chimiche (OPAC), sono un chiaro esempio di "diplomazia del megafono", ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

"Il nostro ambasciatore ha invitato il governo dei Paesi Bassi, ha consegnato una nota di protesta su questo episodio con le accuse apprese dai media. E alla domanda dell'ambasciatore "dove sono i fatti specifici, dove sono i materiali specifici da cui si capisce che succede?" è stato affermato: tutti lo saprete alla conferenza stampa, che si terrà al Ministero della difesa. Ecco, in realtà, questa è tutta la storia. Penso che ancora una volta abbiamo un esempio di diplomazia del megafono", ha detto in una conferenza stampa dopo l'incontro con il ministro degli Affari esteri Enzo Moavero Milanesi.

Come detto in precedenza da una fonte del Ministero degli Esteri, l'ambasciatore dei Paesi Bassi in Russia Renee Jones-Bos sarà chiamato al Ministero degli Esteri russo per la campagna di disinformazione organizzata all'Aia.

"Sì, invitiamo l'ambasciatore dei Paesi Bassi ad attirare l'attenzione su quello di cui ho parlato ora", ha aggiunto Lavrov. La Germania, dopo la Gran Bretagna e l'Olanda, ha accusato la Russia di attacchi informatici

Il ministero della Difesa olandese il 4 ottobre, ha dichiarato che i servizi di sicurezza del paese hanno impedito un attacco all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC), tentato presumibilmente da quattro cittadini russi. Come ha detto il capo del dipartimento Ank Baileveld, i sospetti sono stati espulsi dai Paesi Bassi il 13 aprile.

Il Ministero degli Esteri ha definito queste accuse "un'altra campagna di propaganda" orchestrata e ha detto che la "campagna anti-russa" infligge gravi danni alle relazioni bilaterali, il Ministero degli Esteri ha richiamato l'attenzione sulla dichiarazione dei Paesi Bassi, fatta prima della sessione OPAC del 9 ottobre, in previsione della quale viene creato il "giusto" sfondo politico per iniziative illegali.

Correlati:

La conferenza stampa di Sergei Lavrov ed Enzo Moavero Milanesi
Lavrov e Muallem chiedono la revoca delle sanzioni contro la Siria
Lavrov: la posizione degli USA sulla Siria è egoista e controproducente
Tags:
cyber attacco, accuse, cyber-attacco, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche - OPAC, Sergej Lavrov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik