15:02 15 Ottobre 2018
Internet

Il creatore di Internet potrebbe rovinare Facebook e Google

SXC
Mondo
URL abbreviato
2240

Timothy Berners-Lee, noto come "il padre di Internet", ha presentato il progetto Inrupt, il cui obiettivo è a creazione di applicazioni che diano all’utente il diritto esclusivo di gestire i propri dati.

Inrupt è una piattaforma web decentralizzata e il primo progetto commerciale basato su un progetto Solid su larga scala. Questa piattaforma open source consente a tutti gli utenti di scegliere dove archiviare i propri dati personali e con chi condividerli.

Questo principio va contro le regole esistenti per la memorizzazione dei dati sulla rete, in cui tutti gli utenti forniscono informazioni personali a grandi aziende IT — motori di ricerca, social network, messaggistica istantanea — i quali conservano tutti i dati sui loro server. Questo rende i dati vulnerabili agli attacchi degli hacker. 

Solid consentirà agli sviluppatori di applicazioni e siti di creare soluzioni che operano su dati utente che non appartengono a un particolare servizio. Tutte le applicazioni sono in grado di scambiarsi informazioni tra loro utilizzando gli stessi dati utente che sono sotto il completo controllo del proprietario.

In tale sistema, le informazioni verranno trasmesse, ignorando i server. Questo, secondo i sostenitori del progetto, riduce al minimo l'intervento della corporation e dello stato nella vita degli utenti.

"Nonostante tutte le cose positive che abbiamo raggiunto, Internet è diventato il motore dell'ineguaglianza e della divisione sotto l'influenza di potenti forze che lo usano per i loro scopi", ha detto Berners-Lee.

A suo parere, adesso è arrivato il punto critico e di svolta nella storia della rete globale, e la sua struttura deve essere totalmente modificata.

"Non chiederemo a Google e Facebook il permesso di apportare dei cambiamenti che porteranno a un totale collasso dei modelli di business", ha affermato Berners-Lee.    

Correlati:

Google svela la posizione delle basi militari segrete in Belgio
Facebook hackerato, al via indagine federale
Facebook blocca account di un top-manager di Rossiya Segodnya
Tags:
cambiamento, Internet, Google, Facebook
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik