16:29 20 Ottobre 2018
A rolled-up political map of Europe. Such maps showing Crimea as part of the Russian Federation are now on sale in Simferopol

Konstantinov spiega perché l'Occidente non riconosce il referendum in Crimea

© Sputnik . Andrey Iglov
Mondo
URL abbreviato
4223

I paesi occidentali rifiutano di riconoscere i risultati del referendum in Crimea, poiché dovranno allo stesso tempo dovranno riconoscere il fatto che in Ucraina c’è stato un colpo di stato. Lo ha dichiarato il presidente del parlamento crimeano Vladimir Konstantinov.

"Dal 20 febbraio al 25 maggio l'Ucraina come stato non esisteva. L'organizzazione di un colpo di stato è un crimine internazionale molto serio, che ha organizzatori ed esecutori. Il riconoscimento del referendum in Crimea è il riconoscimento del colpo di stato in Ucraina. E nessuno vuole farlo", ha detto Konstantinov durante l'incontro con una delegazione norvegese.

La delegazione norvegese è in Crimea per una visita di sei giorni. Essa è composta da attivisti sociali, rappresentanti della comunità scientifica, del settore agricolo e dell'imprenditoria.    

Correlati:

Capo delegazione norvegese in Crimea sostiene legittimità della sovranità russa
Diaspora ucraina a Mosca: "annullare decreto che sancì passaggio Crimea da URSS a Ucraina"
Il Parlamento di Crimea commenta le parole di Klimkin sulle armi nucleari
Tags:
colpo di stato, Referendum, Vladimir Konstantinov, Occidente, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik