17:46 20 Ottobre 2018
Buenos Aires, Argentina

Gli hotel argentini a ore si aprono al “poliamore”

© Sputnik . Maria Plotnikova
Mondo
URL abbreviato
123

Le autorità di Buenos Aires discutono la possibilità di abolire le normative del 1978 che vietano agli hotel ad ore di accettare più di due persone in una stanza.

Gli hotel ad ore argentini che ricevono i loro ospiti per circa tre ore, ospitano non solo gli appassionati di rapporti occasionali, ma anche giovani, coppie con bambini che hanno bisogno di stare insieme da sole, e colleghi che devono nascondersi. Non è necessario registrarsi il che distingue tali istituzioni dagli hotel tradizionali.

Questi standard sono stati elaborati all'epoca di governo della giunta militare. A quei tempi, gli hotel ad ore erano considerati come luoghi di attività "poco decenti" che le autorità dovevano sopportare.

Nell'Argentina conteporanea, dove si parla apertamente di sessualità e poliamore, in molti ritengono queste normative obsolete. «Questa è una legge arretrata che si basa su norme discriminatorie. Delle nuove leggi ci permetteranno di metterci alla pari con altri alberghi, e anche sbarazzarci di alcune restrizioni irragionevoli", ha detto a Sputnik Mundo il capo della Federazione degli hotel a ore dell'Argentina, José Manuel Capelo.

In particolare, in caso di approvazione dell'emendamento gli hotel a ore avranno il permesso di fare pubblicità nei media, sugli edifici, ma anche di ampliare il servizio bar.

I limiti degli hotel a ore verranno imposti in base al metraggio, e il limite per due persone in camera verrà annullato, che aprirà queste istituzioni agli scambisti, ai "triangoli amorosi" e a gruppi fino a sei persone.

L'approvazione dell'emendamenti contribuirà ai cambiamenti nella società e a risolvere la crisi economica. Secondo le statistiche ufficiali, ogni anno chiudono circa cinque hotel con tariffe orarie. "10 anni ce n'erano 190, ora meno di 140", dice Capelo.

Ad esempio, nell'ultimo anno e mezzo, solo nella regione di Núñez e Belgrano sei alberghi ad ore hanno chiuso, ha detto a Sputnik Mundo Alberto dall'hotel El Cisne.

"I clienti stanno diminuendo, le spese sono enormi, la reception dovrebbe funzionare 24 ore al giorno. Lavoriamo con tre turni, non possiamo chiudere. A volte non riusciamo a recuperare i costi. Spero che l'approvazione degli emendamenti possa essere d'aiuto, ma non ci sono molte speranze. Gli scambisti hanno altri posti e la crisi colpisce tutti", sottolinea Alberto.

"La società sta cambiando, le abitudini stanno cambiando. Solo pochi anni fa, per gli adolescenti era impensabile portare i loro partner a casa, così erano costretti ad andare in hotel a tariffa oraria. Inoltre oggi esistono molte altre forme di svago, e il mercato immobiliare sta cambiando, ci sono sempre più monolocali. Tuttavia, forniamo la neutralità che non si ottiene da nessun'altra parte", ha riassunto Capelo.

Correlati:

A Maiorca un hotel per sole donne
Cina, apre il primo hotel al mondo senza personale
Tre hotel russi riconosciuti come i migliori in Europa
Apre a Bordighera l’hotel “Villa Miki”, l’avventura di una coppia russa
Tags:
Società, hotel, società, societa civile, crisi economica, Argentina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik