01:56 19 Ottobre 2018
Volgograd Arena

Scienziati: quando gli uomini di Neanderthal si stabilirono a Volgograd

© Sputnik . Aleksej Filippov
Mondo
URL abbreviato
0 80

Gli scienziati hanno inviato campioni di terreno dal sito Sukaja Mechetka a Volgograd verso Mosca e Lipsia, per conoscere il tempo di comparsa dell'uomo primitivo su quel territorio, ha riferito l'Istituto di storia della cultura RAN.

In precedenza è stato riferito che, dopo quasi 70 anni a Volgograd, alla fine del mese di agosto 2018, sono ripresi gli scavi al sito, iniziati nel 1952, durante la costruzione della centrale idroelettrica sul Volga. Sono stati parzialmente esplorati sotto la guida di SergeiZamjatin nel 1952 e 1954. In un sito di 650 metri quadrati gli scienziati hanno poi trovato cinque antichi focolari, strumenti di pietra e ossa di animali, soprattutto, di bisonti. Lo strato del luogo si trova a una profondità di 23 metri, è uno dei siti paleolitici più profondi del mondo.

"Ogni monumento, appartenente al periodo paleolitico medio, è unico per definizione, sono molto pochi nel mondo, sono ancor meno i siti di tipo aperto, di solito sono nelle grotte. Questo è l'unico sito in Europa, scavato in uno spazio così ampio, e fornisce una quantità enorme di dati sulla vita dell'uomo" ha riferito il ricercatore Aleksandr Ocerednoy.

Ha riferito che in un mese di scavo, gli scienziati hanno rimosso più di 80 campioni di terreno differenti di diversi strati geologici e li hanno spediti per determinare l'età esatta del monumento. Studiare il terreno sarà compiuto dell'università statale di Mosca, dell'istituto di geografia RAN e l'istituto Max Planck di Lipsia.

"Abbiamo conosciuto la profondità dello strato culturale, ma non si sa a quale epoca appartiene. E' molto importante, si scopre l'epoca non solo in termini di data, ma si scopre l'ambiente, le condizioni ambientali che c'erano in quel momento e in quel luogo. Diventa chiaro perché l'uomo ha vissuto qui e in quali condizioni" ha detto lo scienziato. La prossima spedizione degli scienziati è in programma nell'autunno del 2019, e la seconda fase sarà dedicata agli scavi archeologici. Secondo lo studioso, a causa dell'apertura del sito, c'è il rischio di perdere il monumento.

"Il monumento è già parzialmente esposto all'influenza dell'uomo, è diviso da un burrone in due metà, una occidentale e orientale. Solo la parte occidentale è sopravvissuta, su quella orientale per qualche motivo negli anni '80 del secolo scorso è stato costruito un enorme garage, violando le norme di protezione" ha detto. Nel 2000, è apparsa una stele che indica che il territorio è sotto la protezione dello stato.

"Questo luogo è un monumento di livello mondiale, dobbiamo pensare a come trasformarlo in un museo. Questo posto può e deve essere un'attrazione turistica" ha detto lo scienziato.

Correlati:

Guida di Volgograd
A Volgograd sarà in servizio un’eliambulanza per tutto il periodo dei Mondiali 2018
"Volgograd Arena"
A Volgograd si preparano opuscoli turistici in 5 lingue per i tifosi dei Mondiali 2018
Tags:
ricerca scientifica, scoperta, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik