16:28 20 Ottobre 2018
Recep Tayyip Erdogan

Erdogan in Germania per ripristinare la fiducia nella Turchia

© AP Photo / Kayhan Ozer
Mondo
URL abbreviato
1120

Yucel Ozdemir, editorialista politico del giornale turco Evrensel in Germania, ha detto che "lo scopo della visita di Erdogan in Germania è quello di ripristinare la fiducia delle capitali estere nella Turchia".

Il commentatore politico in un'intervista a Sputnik, ha parlato dell'esito della visita ufficiale di Erdogan in Germania, sottolineando che la Germania nella sua politica estera, ultimamente, ha iniziato il processo di normalizzazione delle relazioni con i paesi con cui aveva tensioni, in particolare, con la Turchia, l'Arabia Saudita, l'Iran.

"Ci sono una serie di ragioni per questo. Penso che per la Germania sia di primaria importanza, per gli interessi che la collegano alla regione. Heiko Maas ha recentemente visitato la Turchia, poi la stessa settimana ha rilasciato una dichiarazione sulla necessità di stabilire relazioni con l'Arabia Saudita. Inoltre, continua la procedura per costruire relazioni con l'Iran.

Tutto questo suggerisce che la Germania preferisce, — invece di creare situazioni di conflitto con i paesi dove si questiona democrazia, rispetto della libertà e diritti umani, libertà di stampa —, costruire un dialogo su base commerciale e di interazione economica", ha detto. Per la controparte turca, secondo Ozdemir, era più importante attirare l'attenzione degli investitori e dei capitali tedeschi ed europei verso la Turchia, ripristinare il precedente livello di fiducia nel paese. 

"Le autorità tedesche hanno dichiarato che la crisi nell'economia turca non è nell'interesse di Berlino. Poi c'è la questione dei modi in cui fornire sostegno finanziario per la Turchia. Attraverso i canali UE è impossibile, quindi è stato suggerito di chiedere al Fondo monetario Internazionale. Ma la Turchia non ha sostenuto questa proposta. Durante la sua visita, Erdogan ha tenuto una riunione con i rappresentanti dei grandi monopoli tedeschi. In generale, credo che il compito primario del leader nel corso della sua visita in Germania, sia stato quello di attirare l'attenzione di capitale straniero, del capitale tedesco, per conquistare la fiducia degli investitori europei. Erdogan ha dichiarato apertamente la sua intenzione di normalizzare le relazioni con la Germania e accelerare il processo di negoziazione con l'UE", ha detto Ozdemir.

Secondo l'esperto, la Germania è alla ricerca di nuovi alleati in Medio Oriente, tra Francia, Russia e Turchia, per rafforzare la propria posizione nel mondo politico. Di questa unione non farà parte l'America, ha detto, e ha continuato dicendo che "il principale risultato della visita di Erdogan è stata la dichiarazione della Merkel sui piani per l'effettuazione di un vertice quadrilaterale sulla Siria. Come ricordiamo, in precedenza, questo vertice lo ha annunciato Erdogan il 7 settembre, ma poi l'incontro non ha avuto luogo. La decisione di fare un simile vertice significa l'avvicinamento della Germania e della Francia in Medio Oriente nell'ambito dei rapporti di forza, in cui ci sono anche  Russia e Turchia. 

Un simile utilizzo del modello di negoziazione scavalca gli USA. La Germania lo ha già usato nel corso della discussione della crisi ucraina, con il cosiddetto formato normanno tra Germania, Francia, Ucraina e Russia. Un vertice sul tema siriano avrà un significato particolare perché attraverso la Turchia, avrà un ruolo più attivo il monopolio di tedeschi e francesi nel processo di recupero della Siria. Così, si tratta di costruire una forte unione di giocatori senza l'influenza degli Stati Uniti, per un ulteriore sviluppo del processo di regolarizzazione siriana", ha concluso.

Correlati:

Putin ed Erdogan firmano memorandum su risoluzione a Idlib
Esperto militare commenta Erdogan sull'acquisto degli S-400
Erdogan: gli USA hanno fatto della Turchia un obiettivo strategico
Tags:
visita, visita, Recep Erdogan, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik