17:27 20 Ottobre 2018
Scrittura

Media: Skripal aveva dato informazioni al MI6 britannico con l’uso d’inchiostro invisibile

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
0 29

L’ex colonnello del GRU, Sergey Skripal, condannato in Russia per alto tradimento, aveva consegnato a Londra informazioni usando inchiostro invisibile, riporta il Daily Mail. Di questo ne parla nel suo libro il giornalista della BBC Mark Urban, Skripal Files, del quale la testata ne ha riportato dei frammenti.

Urban ha scritto un libro basato sulle conversazioni con l'ex colonnello. Come scrive lo stesso giornalista, l'anno scorso ha intervistato molto Skripal, facendo ricerche per un libro sulle attività delle spie dopo la Guerra Fredda, e, dopo l'incidente a Salisbury, ha deciso di pubblicarle separatamente. La pubblicazione dei giornali è accompagnata da molte foto dell'archivio personali di Skripal.

Il libro descrive come un agente del MI6, identificato come Richard Bagnell, incontrò Skripal a Madrid nei primi anni '90 e, dopo averci fatto conoscenza gli offrì una collaborazione con il governo britannico. Mentre Skripal lavorava presso l'ambasciata russa in Spagna, incontrò Bagnell in un "appartamento affittato appositamente per questo scopo". Per ogni riunione, Skripal ha ricevuto diverse migliaia di dollari. Ma dopo il suo ritorno a Mosca nel 1996, le spie dovettero cercare un'altra forma di comunicazione.

Per due volte, come dice il giornalista, Skripal ha trasmesso agli inglesi i dati segreti con l'aiuto di libri. La prima volta è accaduto nel 1997, quando sua moglie Lyudmila andò con sua figlia Julia in vacanza ad Alicante. Lì, furono accolti con doni dal "vecchio amico" Bagnell, e la moglie di Skripal gli diede un regalo da suo marito, un romanzo di uno scrittore russo. Successivamente, gli esperti dell'MI6 hanno scoperto nelle pagine di questo libro scritte con inchiostro invisibile. Come ha detto l'ex colonnello del GRU al giornalista, Ludmila non sapeva del "contenuto" del libro. Allo stesso modo, Skripal trasmise anche il secondo "pacco" di informazioni, quando l'anno successivo sua moglie andò in vacanza a Malaga.

Il 4 marzo, Sergey Skripal e sua figlia Julia sono stati avvelenati a Salisbury, provocando un grande scandalo internazionale. Londra sostiene che la Russia sia coinvolta nell'incidente, Mosca lo nega categoricamente.

La Russia ha ripetutamente offerto di condurre un'indagine congiunta dell'incidente, ma Londra ha ignorato l'iniziativa e ha negato l'accesso agli Skripal. Inoltre, il Ministero degli Esteri russo ha colto in flagrante il primo ministro britannico Theresa May nel mentire quando ha dichiarato che l'arma chimica con cui sono stati avvelenati gli Skripal è stata prodotta in Russia. Tuttavia, nel laboratorio di Porton Down, questo è stato negato.

In precedenza, la rivista tedesca Focus ha scritto, citando una fonte del Comando congiunto del controspionaggio della NATO, che Skripal ha lavorato per i servizi di intelligence di quattro paesi fino al 2017: Gran Bretagna, Spagna, Estonia e Repubblica Ceca.

Correlati:

Stampa britannica segnala nuovi sospetti nel caso Skripal
Caso Skripal: l'intervista della caporedattrice Sputnik con sospettati russi
Commentatrice politica britannica parla del caso Skripal
Governo britannico: l'intervista ai "sospetti" del caso Skripal è una bugia
Tags:
Spionaggio, spionaggio, Spionaggio, il ministero degli Esteri, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik