09:45 16 Ottobre 2018
Vladimir Putin parla al telefono

Peskov fa chiarezza sulla conversazione telefonica tra Putin e Netanyahu

© Sputnik . Michael Klimentyev
Mondo
URL abbreviato
9163

Il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu non si sono sentiti telefonicamente prima dell'annuncio della consegna alla Siria dei sistemi missilistici antiaerei S-300. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"No, non è vero", ha detto ai giornalisti Peskov, commentando la notizia diffusa dai media israeliani secondo cui Putin e Netanyahu avrebbero avuto una conversazione telefonica domenica prima l'annuncio del piano di fornire i sistemi S-300 alla Siria.

L'ufficio stampa del Cremlino ha riferito che lunedì Putin ha avuto una conversazione telefonica con Netanyahu. Durante tale conversazione, il presidente russo ha affermato che sono state le azioni dell'aviazione israeliana la causa principale della tragedia dell'Il-20 in Siria. A sua volta, l'ufficio stampa del del governo israeliano ha fatto sapere che Netanyahu ha avvertito Putin che le consegne degli S-300 in Siria aumenteranno i pericoli nella regione.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu il 24 settembre ha annunciato l'introduzione di misure per rafforzare la sicurezza dei militari russi in Siria dopo l'abbattimento dell'aereo da ricognizione russo Il-20, la cui responsabilità Mosca attribuisce a Israele. Il ministro ha osservato che la Russia nel 2013, su richiesta di Israele, ha sospeso le forniture degli S-300 in Siria, ma ora la situazione è cambiata, e non per colpa della Russia.

A maggio l'ex ministro della Difesa israeliano, Moshe Yaalon, ha confermato a Sputnik che Israele è contrario alla fornitura dei sistemi missilistici antiaerei S-300 alla Siria e l'utilizzo dei canali di comunicazione per impedire le forniture. Gli israeliani temono che i sistemi missilistici russi non solo limiteranno la libertà d'azione dell'aviazione militare israeliana nello spazio aereo dei paesi vicini, ma anche permettere ai siriani di controllare il cielo di Israele. La necessità di agire liberamente in Siria è spiegata dagli israeliani principalmente dalla presenza ostile delle forze iraniane.    

Correlati:

Commissione intergovernativa Russia-Israele in programma per l'inizio di ottobre
Incidente IL-20 in Siria, Mosca commenta dichiarazioni del ministro della Difesa d'Israele
Ministero Difesa russo accusa Israele del disastro dell’Il-20
Tags:
S-300, telefonata, Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin, Dmitry Peskov, Israele, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik