08:55 23 Ottobre 2018
Bandiera USA

AC: L'America ha sprecato i frutti della vittoria nella Guerra Fredda

CC0
Mondo
URL abbreviato
6153

Se si valutano gli impegni globali degli Stati Uniti risulta chiaro che non hanno le capacità di contenere Russia e Cina. Lo afferma l’American Conservative.

Alla fine del suo secondo mandato come presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan, che una volta ha chiamato l'Unione Sovietica un "l'impero del male", già passeggiava sulla Piazza Rossa con i russi, scrive Patrick Buchanan sulle pagine di The American Conservative. Ma il tempo ha dimostrato che Washington non è stata in grado di usare intelligentemente i "frutti del trionfo nella Guerra Fredda".

Di recente il presidente cinese Xi Jinping insieme al presidente russo Vladimir Putin ha osservando lo volgersi delle più grandi esercitazioni militari russe degli ultimi 40 anni. "Era un messaggio non criptato all'Occidente dall'Est", avverte l'autore.

Washington ha annunciato che potrebbe iniziare a fornire armi di difesa navali e aeree all'Ucraina, perché Kiev si lamenta dei frequenti controlli da parte russa alle navi che passano dal Mar Nero attraverso lo stretto di Kerch nel Mar d'Azov. La Russia considera entrambe le sponde dello stretto come proprio territorio. 

"Veramente manderemo la nostra flotta nel Mar Nero, per proteggere i diritti marittimi dell'Ucraina, che storicamente era russo come la baia di Chesapeake è storicamente americana?" si chiede Buchanan.

A sua volta la Polonia ha proposto agli Stati Uniti di stabilire una base militare sul proprio territorio, per la quale i polacchi pagheranno all'America due miliardi di dollari e la chiameranno Fort Trump. E sembra pure che al presidente Trump l'idea non sia affatto dispiaciuta, dice l'articolo. Ma non bisogna dimenticare che la decisione di Bush di schierare un sistema di difesa antimissile in Polonia ha indotto il Cremlino a dispiegare gli Iskander, continua l'autore.

"Quando nell'agosto 2008 la Georgia ha lanciato un attacco, credendo che espellere le forze di pace russe e annettersi di nuovo la provincia persa dell'Ossezia del Sud, l'esercito russo ha risposto immediatamente e ha cacciato i georgiani in 48 ore".

Ora, però, l'ala McCainiana del Partito repubblicano cerca di portare l'Ucraina e la Georgia nella NATO e rendere il "contenimento della Russia" una caratteristica essenziale della futura politica americana.

"Ci siamo impegnati a reprimere due grandi nazioni: la Russia e la Cina. Siamo legati militarmente all'Afghanistan, Iraq, Siria e Yemen, e i sostenitori della guerra si stanno già preparando a una guerra ancora più grande con l'Iran. Imponiamo sanzioni agli avversari e agli alleati per il fatto che non obbediscono ai nostri ordini in Occidente e nel mondo ", sostiene Buchanan.

Tuttavia, gli Stati Uniti stanno vivendo un "deficit mostruoso" che si sta già avvicinando al trilione di dollari. La quota americana nell'economia mondiale dai tempi di Reagan è diminuita in modo significativo e il debito si sta avvicinando al 100% del PIL.    

Correlati:

Microsoft e Magic Leap svilupperanno visori a realtà aumentata per l’esercito USA
SM: la politica punitiva USA contro il “male” rinforza alleanza Russia-Cina
Ministro Esteri tedesco parla della crisi delle relazioni con gli USA
Tags:
Sanzioni, contenimento, guerra fredda, Cina, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik