17:42 20 Ottobre 2018
Mar d'Azov, la guardia costiera ucraina

Navi della marina militare ucraina entrano nella zona economica esclusiva della Russia

© AFP 2018 / Alexander Khudoteply
Mondo
URL abbreviato
5335

Due navi della marina militare ucraina ieri sera sono penetrate nella zona economica esclusiva russa al largo delle coste crimeane. Lo riferisce l’FSB.

Il Servizio di sicurezza federale russo ha spiegato che la nave di ricerca e salvataggio Donbass e il rimorchiatore Korets della marina militare ucraina ieri sera si sono avvicinate alle coste della Crimea navigando in direzione nord-est.

Oggi il sito internet ucraino Ukrainsky voenny portal ha riferito che le due navi ucraine sono dirette a Berdyansk per partecipare alla creazione di una nuova base navale nel Mar d'Azov.

Secondo le fonti della pubblicazione, le due navi sono salpate dal porto di Odessa giovedì 20 settembre e dovranno passare dal Mar Nero al Mar d'Azov attraverso lo Stretto di Kerch.

L'FSB ha fatto sapere di aver inviato delle imbarcazioni per monitorare i movimenti delle navi ucraine "conformemente al diritto marittimo internazionale e nell'interesse della sicurezza della Russia".

Kiev ha ripetutamente parlato dell'intenzione di rafforzare la presenza militare ucraina nel Mar d'Azov, creandovi una base navale. Il ministro degli Esteri Pavlo Klimkin ha detto che esiste un "piano segreto" relativo mare di Azov, d'accordo con i partner occidentali.

Correlati:

Capo diplomazia ucraina rivela i tre punti del "piano segreto" occidentale per il Donbass
Pianista ucraina di fama internazionale: "la mia anima è russa"
Media: l'Ucraina e il problema ottenimento tranche dal FMI
Tags:
violazione, Incidente, Navi, FSB, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik